Contratti. Furlan: "Il Patto forte per la crescita tra associazioni datoriali e sindacati va esteso a tutti i livelli istituzionali"

Cagliari, 24 ottobre 2016. "E' necessario rilanciare la competitività e la produttività". Lo ha ribadito a Cagliari la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan in merito al "patto della fabbrica" per la crescita, per l'industria e per combattere le diseguaglianze, lanciato sabato a Capri dal presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia. "Il Patto forte per la crescita -ha proseguito oggi la Segretaria generale della Cisl- tra associazioni datoriali e sindacati va esteso a tutti i livelli istituzionali: il lavoro deve essere l'elemento centrale alla base delle scelte politiche del Paese. "Già nella legge finanziaria alcune risposte a questo le troviamo, un miliardo sulla produttività, e sette sulla previdenza, ma ci vuole anche un modello di relazioni industriali e di contratto assolutamente innovativo che metta al centro la produttività delle imprese e la qualità del lavoro". E a Boccia che sabato aveva invitato Cgil Cisl Uil ad un confronto, Furlan aveva risposto sul suo profilo twitter "La Cisl è pronta al confronto con Confindustria per un patto per la crescita e nuove relazioni industriali. Servono accordi e non slogan per aiutare i giovani".

 Accordo Confindustria-Cgil Cisl Uil sulle politiche per il lavoro

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.