Legge di Stabilita' Furlan: "La manovra del Governo va corretta in Parlamento con il contributo del sindacato"

"Ci aspettavamo molto di più dalla manovra del Govermo anche se e' positiva l'abolizione dell'Imu sulla prima casa, ma non per chi possiede attici lussuosi e castelli. Occorre equità", ha sottolineato la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan all'Universita' di Salerno nel corso della Assemblea programmatica della Cisl Campania.

Salerno, 21 ottobre 2015. "La Legge di Stabilita' varata dal Governo e' assolutamente insufficiente purtroppo". Così la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, a margine dell'Assemblea programmatica della Cisl Campania in corso all'Universita' degli studi di Salerno. "Ci aspettavamo molto di piu' - ammette la Furlan - dopo le dichiarazioni del Governo, innanzitutto ci aspettavamo il credito di imposta per agevolare gli investimenti delle aziende e delle imprese su tutto il territorio del Sud e dovevamo creare una fiscalita' di vantaggio. Spero davvero che attraverso gli incontri con i gruppi parlamentari e il confronto col Governo riusciremo a recuperare questo dato".

Positivo invece per Furlan "che nella legge di stabilità venga prevista l'eliminazione delle tasse sulla prima casa, sarebbe pero' negativo se questo fatto non avesse indice di equita' per tutti ". "Pare che il Governo corregga invece lo svarione di togliere le tasse sulla prima casa per tutti, anche per chi come prima casa ha lati con piazza Navona e castelli. Ci auguriamo di vederlo scritto in questo modo in finanziaria".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.