COS'È LA CISL        CENTRO STUDI CISL        ISCRIVITI        BILANCI        INTRANET        CONTATTI        ENGLISH        CERCA

I GRANDI TEMI

 
Iscriviti OnLine
 
Tessera Cisl 2011
 
Numero verde Cisl
 

OSSERVATORI CISL

 

ARCHIVIO

 
 
Sardegna.Vertenza Meridiana. Il sindacato pronto a mobilitarsi.

Per il Segretario regionale Fabio Enne "necessario un maggior protagonismo della Regione".

 

Cagliari, 16 settembre  2014. "La Cisl, che chiede un intervento celere e determinato sia del Governo nazionale sia della Giunta, si attiverà con tutte le forme di mobilitazione proponendo azioni forti anche a Cgil e Uil. "Lo sottolinea il Segretario regionale della Cisl Sardegna Fabio Enne in una nota che così prosegue:

"Il sindacato aveva riposto molta fiducia  nell'Assessore dei Trasporti che, anche dopo la sollecitazione Cisl del 15 luglio scorso, aveva manifestato grande interesse a chiedere la convocazione di un tavolo ministeriale sulla vertenza Meridiana con la partecipazione anche dei Ministri del Lavoro e dello Sviluppo  Abbiamo sperato altresì che l'Assessore Deiana promuovesse, sullo stesso argomento,  una riunione regionale con i sindacati. Invece non si è visto nulla.
Il nostro allarme era giustificato dal fatto che i lavoratori in CIG fino al prossimo giugno 2015 non avevano ancora visto progetti e programmi in grado di farli uscire dalla precarietà. Si stava andando fatalisticamente e velocemente verso un epilogo che Meridiana ieri ha annunciato pesantemente: licenziamento di 1634 lavoratori, di cui 796 in Sardegna.
Sempre ieri l'Assessore ha dichiarato  che intende affrontare con decisione questa emergenza per scongiurare l'ultima emorragia di posti di lavoro nella nostra isola.
Il Governo deve muoversi  per Meridiana con la stessa sollecitudine mostrata per Alitalia. Nel tavolo interministeriale devono essere portate due priorità: la ricollocazione di Meridiana nel sistema trasporti italiani; il riassetto lavorativo del personale Meridiana: cioè definizione degli organici, collocamento degli eventuali esuberi, screening della situazione  previdenziale di ciascun operatore per individuarne percorsi di recupero professionale, aggiornamento, riconversione e accompagnamento alla pensione".
 

LE NOTIZIE
Sede nazionale: via Po, 21 - Roma (Italy)
Aderente alla Confederazione Europea dei Sindacati - CES (ETUC) e alla Confederazione Internazionale dei Sindacati (ITUC-CIS)
Licenza SIAE 2279/I/777