COS'È LA CISL        CENTRO STUDI CISL        ISCRIVITI        BILANCI        INTRANET        CONTATTI        ENGLISH        CERCA

I DIPARTIMENTI

 
Iscriviti OnLine
 
Tessera Cisl 2011
 
Numero verde Cisl
 

OSSERVATORI CISL

 

ARCHIVIO

 
 
Statali. Bernava (Cisl): "La Cisl sostiene lo sciopero del Pubblico impiego per sbloccare i contratti"

"Questa immediata risposta di protesta - sottolinea il Segretario confederale Cisl, Maurizio Bernava- è per sbloccare il contratto e per fare capire all' Esecutivo che il sindacato spinge per un progetto vero di cambiamento e miglioramento della Pubblica Amministrazione".

Roma, 21 novembre 2014- "La Cisl nazionale con tutte le sue strutture sostiene la sciopero del P.I. proclamato dalle categorie della Funzione Pubblica della Cisl per il prossimo 1° dicembre". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Maurizio Bernava, con delega al Settore del Pubblico Impiego. "Questo sciopero ha valore strategico per tutto il Paese- continua Bernava- e caratterizza l'azione autonoma e concreta della Cisl. Il Governo nell'ultimo incontro tra il Ministro Madia ed i sindacati sul P.I., ha dimostrato approssimazione e superficialità, portandoci ad uno sciopero inevitabile. Questa immediata risposta di protesta è per sbloccare il contratto e per fare capire all' Esecutivo che il sindacato spinge per un progetto vero di cambiamento e miglioramento della Pubblica Amministrazione. Questo progetto, purtroppo, è tuttora assente, mascherato da riforme parziali, piene di annunci ma vuote di contenuti. Non si può realizzare un cambiamento vitale per il futuro del Paese senza la partecipazione ed il contributo dei lavoratori, che per la Cisl è fondamentale e necessario. Vogliamo far capire al Governo che per realizzare una reale e profonda riforma della Pubblica Amministrazione bisogna investire anche sulla contrattazione decentrata coinvolgendo le rappresentanze dei lavoratori dai risparmi gestione, dalla riorganizzazione dei servizi, da una più efficace organizzazione del lavoro e dalla valorizzazione del ruolo dei lavoratori per migliorare produttività ed efficacia. Questi erano gli stessi obiettivi, semplici e chiari della Manifestazione unitaria dello scorso 8 novembre che ha visto una grande adesione di lavoratori". "La Cisl ha mantenuto e continua a mantenere coerentemente quella posizione- conclude Bernava- mentre altri hanno preferito lasciare questo percorso ed annacquare i contenuti e gli obiettivi comuni, preferendo uno sciopero più generico che generale".

Ufficio stampa Cisl

LE NOTIZIE
Sede nazionale: via Po, 21 - Roma (Italy)
Aderente alla Confederazione Europea dei Sindacati - CES (ETUC) e alla Confederazione Internazionale dei Sindacati (ITUC-CIS)
Licenza SIAE 2279/I/777