COS'È LA CISL        CENTRO STUDI CISL        ISCRIVITI        BILANCI        INTRANET        CONTATTI        ENGLISH        CERCA

I GRANDI TEMI

 
Iscriviti OnLine
 
Tessera Cisl 2011
 
Numero verde Cisl
 

OSSERVATORI CISL

 

ARCHIVIO

 
 
Marcinelle. Ocmin (Cisl): "Ricordo tragedia monito per migliorare sicurezza sui luoghi di lavoro e favorire integrazione"

Così Liliana Ocmin, Segretario confederale Cisl, a 58 anni dalla tragedia nella miniera di Marcinelle dove persero la vita 262 lavoratori, tra cui 136 emigranti italiani.

Roma, 8 agosto- "Il ricordo della tragedia nella miniera di Marcinelle dove persero la vita 262 lavoratori, tra cui 136 emigranti italiani, privi di un'adeguata formazione e non tutelati dalle norme sulla salute e sicurezza è ancora vivo nella memoria e deve continuare ad essere per tutti un monito affinché aumentino le azioni  di prevenzione, di sorveglianza e di contrasto atti a scongiurare il ripetersi di fatti simili". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Liliana Ocmin. "Il sacrificio delle vittime di Marcinelle- continua Ocmin- ha fatto nascere negli anni una mobilitazione attiva volta a dare vita ad una serie di interventi di carattere legislativo e contrattuale che di fatto hanno garantito maggiore salute e sicurezza sul lavoro e più rispetto per la dignità di tutti i lavoratori e di tutte le lavoratrici. Da quel tragico evento molti passi in avanti sono stati compiuti per tutti i lavoratori sia italiani che stranieri ma come ci ricorda anche il nostro Presidente della Repubblica la giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo, deve essere un' occasione preziosa anche per riflettere sulle tante sfide che ancora oggi restano aperte in tema di integrazione e di lavoro soprattutto in un questo momento di grave crisi e di grandi trasformazioni". "Ecco perchè oggi vogliamo come Cisl- conclude Ocmin- ribadire il nostro impegno per il lavoro e per un reale processo di integrazione nel nostro Paese per le lavoratrici ed i lavoratori immigrati che lavorano onestamente e che hanno scelto l'Italia quale "terra promessa" per una vita migliore per sè e le proprie famiglie consapevoli dalla stessa speranza che avevano le povere vittime di Marcinelle 58 anni fa".

Ufficio stampa Cisl

LE NOTIZIE
Sede nazionale: via Po, 21 - Roma (Italy)
Aderente alla Confederazione Europea dei Sindacati - CES (ETUC) e alla Confederazione Internazionale dei Sindacati (ITUC-CIS)
Licenza SIAE 2279/I/777