"Lavoro, un nuovo patto sociale con l'aiuto dei fondi Ue". Intervista a Luigi Sbarra, 'Il Corriere della Sera' del 4 marzo 2021

Luigi Sbarra 4"Il ritorno a  una stagione di vera e rinnovata concertazione per arrivare a  un nuovo patto per la crescita, il lavoro, le politiche sociali , cogliendo la straordinaria opportunità delle risorse che arriveranno dall’Ue. Chiederemo, con Cgil e Uil, al presidente Draghi di aprire a breve un confronto a Palazzo Chigi”. (...) “In continuità col percorso tracciato da Annamaria Furlan, la Cisl punta su autonomia, riformismo e  protagonismo delle parti sociali, dovendo fronteggiare la più grave crisi dal dopoguerra. Serve lavoro, coesione, innovazione, partecipazione  dei lavoratori e rilancio del Mezzogiorno" (...) “Tenteremo di andare oltre il perimetro tradizionale del lavoro subordinato, facendo leva sulla contrattazione per tutti. Penso ai rider: per loro si tratta di applicare il contratto della logistica, sia pure con i necessari adattamenti" "La proroga (del blocco dei licenziamenti) deve andare avanti per tutta la durata dell’emergenza sanitaria, altrimenti si rischiano centinaia di migliaia di licenziamenti. Occorre arrivare con urgenza alla riforma degli ammortizzatori sociali, al rilancio delle politiche attive del lavoro, ai contratti di solidarietà".

Leggi anche:

"L'Italia cresce tutta insieme ma per il Mezzogiorno siamo all'ultima chiamata". Intervista a Luigi Sbarra, 'Il Mattino' del 4 marzo 2021
"Colmare lo storico divario tra aree forteied aree deboli non è interesse solo del Mezzogiorno. E' interesse di tutto il paese che va unito. Bisogna...

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (corriere della sera.pdf)Corriere della Sera227 kB

Stampa