"Il Governo sbaglia, lo hanno detto le piazze. Ora deve convocarci da soli non si riforma", "La Repubblica", 11 Maggio 2015

b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_furlan.jpg


"Al MInistro Boschi dico che la scuola non è dei sindacati, ma nemmeno sua nè del Governo: è delle italiane e degli italiani, è un bene primario lo dice la Costituzione. Sarebbe bene ricordarlo quando si dice di volerla cambiare perché è il Paese a chiederlo. Visti i risultati dello sciopero del 5 Maggio c'è poco da delegittimare: le piazze piene hanno detto che il problema della scuola non sono i sindacati ma le scelte sbagliate del Governo, Il Governo ne prenda atto, ci convochi e la smetta di fare tutto da solo, Non si cambia un Paese arroccandosi sull'autosufficienza, per farlo c'è bisogno dei corpi intermedi".

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (intervista-LaRepubblica-11-magg-2015.pdf)intervista-LaRepubblica-11-magg-2015.pdf239 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa