“No allo sciopero generale, sì alla mobilitazione unitaria per il pubblico impiego”, "Italia Oggi", 8 Novembre 2014.

b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_furlan.jpg


"Siamo contrari a fare scioperi preventivi sul jobs act, prima verifichiamo cosa scrive il Governo dei decreti attuativi. Insieme invece oggi "per un obiettivo importante per il quale continueremo a batterci fino a quando non ci saranno risposte dal Governo - sottolinea Furlan in merito alla mobilitazione unitaria sul pubblico impiego. "Quasi tre milioni di lavoratori pubblici sono senza contratto da sei anni - ricorda Furlan. I loro salari hanno subito perdite consistenti, non si puo' piu' andare avanti così, i contratti vanno rinnovati. La contrattazione non solo è un diritto e per lo Stato datore di lavoro un dovere, ma è lo strumento principale per gestire i processi di innovazione. Immaginare di non coinvolgere i lavoratori e chi li rappresenta mina ogni tentativo di riforma".

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (italia-oggi-8nov-2014.pdf)italia-oggi-8nov-2014.pdf400 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa