Trasporti. Ragazzo investito dal treno: Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl trasporti chiedono un confronto urgente sulla sicurezza

Modena, 9 febbraio 2016. I sindacati provinciali dei trasporti sono vicini alla famiglia del 15enne investito sabato sera da un treno della linea Modena-Sassuolo. Allo stesso tempo chiedono con urgenza un tavolo sulla sicurezza dell’intera rete ferroviaria regionale. Lo scrivono oggi Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Autoferrotranvieri di Modena, unitamente alle rsa e ai lavoratori occupati sulla linea ferroviaria Modena–Sassuolo, dopo il grave incidente avvenuto sabato 6 febbraio a Casinalbo di Formigine. I Sindacati unitariamente richiamano l'urgenza di un tavolo regionale, come più volte segnalato all'assessore regionale ai Trasporti, per aprire un confronto atto a individuare nuove o diverse modalità di sicurezza ferroviaria per cittadini e lavoratori. “È vero che, anche su nostra sollecitazione, molte misure per migliorare la sicurezza sono state introdotte, ma resta ancora tanto da fare”, concludono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Autoferrotranvieri.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa