Cisl Lombardia. Progetto San Francesco: Dopo le minacce alla sede del centro studi contro le mafie, la Cisl rilancia impegno per legalità

Milano, 22.2.2016. Nei giorni scorsi si è appreso che la 'ndrangheta voleva fare esplodere a Cermenate la sede Centro Studi sociali contro le mafie - Progetto San Francesco, bene immobile confiscato alla mafia da anni diventato un punto di riferimento della lotta per la legalità, dedicato alla memoria di Giorgio Ambrosoli e promosso anche dalla Cisl. In relazioni a queste gravissime minacce la Cisl Lombardia conferma e rilancia con più forza e convinzione il proprio impegno nell'ambito del progetto San Francesco e delle sue iniziative per promuovere la cultura della legalità e sostenibilità, un obiettivo perseguito con forza e da tutte le unioni sindacali territoriali Cisl in Lombardia. Ufficio stampa Cisl Lombardia

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa