Puglia. Appalto Alenia, Fim Cisl Taranto -Brindisi: "Scelte imprenditoriali incomprensibili"

Brindisi, 3 aprile 2016 - La notizia dei circa 70 lavoratori di Tecnomessapia che rimarranno senza lavoro, fa alzare la mira sulle scelte adottate nelle ditte esterne operanti in Alenia.

«Da circa un anno – dichiara il segretario generale della Fim-Cisl Taranto Brindisi, Valerio D’Alò - era noto che, per tenuta dei costi e scelte infelici di una precedente gestione, Finmeccanica avrebbe internalizzato alcune attività. Nonostante questo, negli ultimi mesi, sono state effettuate operazioni del tutto incomprensibili: i numeri in appalto sono stati anche aumentati in una logica fuori controllo. Ora queste scelte rischiano di ricadere sui lavoratori».
Situazione che preoccupa non poco i lavoratori che vedono nubi sul proprio futuro occupazionale.
«Come Fim - aggiunge il segretario territoriale di Brindisi Fim-Cisl, Michele Tamburrano - saremo al fianco di questi lavoratori, perché non siano loro a dover pagare il prezzo delle scelte dei loro datori di lavoro».  Ufficio Stampa Fim-Cisl

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa