Emilia Romagna. Aci Modena, firmato integrativo provinciale. Cgil Cisl Uil: "Buone relazioni sindacali migliorano i servizi pubblici"

22 Aprile 2016 - È stato firmato il contratto integrativo provinciale dell’Automobile Club d’Italia di Modena, il quinto in Italia per numero di soci (37.909), dopo Roma, Torino, Milano e Firenze. «Attraverso la contrattazione integrativa si sono trovate le soluzioni più appropriate per il giusto riconoscimento della professionalità dei lavoratori – commentano Vincenzo Santoro (Fp-Cgil), Massimo Malagoli (Cisl Fp) e Marco Carnevali (Uil Fpl) - Gli accordi sottoscritti consentono di implementare le metodologie organizzative dei servizi anche avvalendosi di strumenti che, pur se innovativi, privilegiano il rapporto diretto con il cittadino-utente. All’Aci di Modena si conferma che le buone relazioni sindacali migliorano la qualità dei servizi pubblici». I sindacati ricordano che nella nostra provincia l’Automobile Club è presente da novant’anni, i venti punti di servizio sono aperti sei giorni su sette, sono oltre 200 mila i contatti annui sul sito Internet e funzionano undici autoscuole. L’Aci collabora con le amministrazioni locali e associazioni sportive modenesi nell’organizzazione di gare, eventi, raduni ecc. L’Automobile Club di Modena si è distinta anche nella sicurezza stradale con una campagna di comunicazione sociale dedicata in particolare ai giovani, condotta con strumenti multimediali e supporti quali il simulatore di guida e il kit di occhiali che simula scientificamente le condizioni di alterazione dovute all’abuso di alcol. «Questa è la migliore risposta a chi considera la pubblica amministrazione non come una risorsa, ma come un peso. Adesso, però, dopo la firma dell’integrativo aziendale, diventa imprescindibile il rinnovo del contratto anche a livello nazionale. Ricordiamo, infatti, - concludono Vincenzo Santoro (Fp-Cgil), Massimo Malagoli (Cisl Fp) e Marco Carnevali (Uil Fpl) – che il reddito dei lavoratori Aci è bloccato dal 2009».

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa