Eni. Cisl Basilicata: la Cigo slitta di un mese. Si useranno le ferie residue e ricollocazioni in altre sedi

Potenza, 28 aprile 2016. Cassa integrazione congelata per un mese al centro olio di Viggiano. Questo l’esito dell’incontro che si è tenuto oggi in Confindustria, a Potenza, tra il colosso energetico e la delegazione sindacale di Femca, Filctem e Uiltec per il previsto esame congiunto della procedura di Cigo che era stata aperta nei giorni scorsi dall’Eni a seguito dell’inchiesta in corso della Procura di Potenza. Lo ha reso noto nel pomeriggio il segretario della Femca Cisl, Francesco Carella, subito dopo l'incontro. I sindacati hanno ottenuto uno slittamento della cassa e il ricorso a ferie residue e riallocazione del personale in altre sedi dell’azienda. Entro il 24 maggio azienda e sindacati torneranno ad incontrarsi per fare il punto della situazione. Resta aperto un tavolo con la Rsu per la gestione degli aspetti tecnici. Alle 17.30 la Rsu informerà i lavoratori in assemblea al Cova.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa