Puglia. Ennesima aggressione ai poliziotti penitenziari. Fns Cisl: "Il Ministro della Giustizia e la Direzione ne rispondano"

Taranto, 3 maggio 2016 - La Fns Cisl denuncia con forza i recenti, intollerabili fatti di cronaca consumatisi nella Casa Circondariale “Carmelo Magli” di Taranto che se da un canto hanno reso, ancora una volta, evidente la reiterata violenza di cui sono vittime i Poliziotti penitenziari, dall’altro sono la testimonianza evidente dell’irresponsabile indifferenza del Ministro della Giustizia e della Direzione penitenziaria per tutto ciò che questo sindacato, da anni, rivendica a partire dalla conoscenza dei flussi di assenza per malattia, dalla ricomposizione numerica degli organici, dalla tipologia di organizzazione del personale, dalla sicurezza degli operatori nei luoghi di lavoro. N

on è più il tempo dell’indignazione fine a se stessa ma è, invece, quello della decisione sulle cose da fare, da parte dell’Amministrazione pubblica che non può più solo limitarsi a prendere atto delle inaccettabili aggressioni violente oramai routinarie subite dai colleghi, quasi sempre costretti a ricorrere, come nell’ultimo caso, alle cure del pronto soccorso. Il senso di isolamento e la percezione dell’abbandono qui sta determinando, specie negli Agenti che lavorano nei reparti detentivi, rabbia e frustrazione che rischia di avere incidenza dannosa sul loro equilibrio fisico e psichico. La Fns Cisl rilancia, dunque, la propria richiesta di maggiore sicurezza e manifesta sentimenti di vicinanza e solidarietà ai colleghi aggrediti e alle loro famiglie. Nei prossimi giorni una rappresentanza della Fns Cisl interregionale, territoriale e della Cisl Taranto Brindisi, si recherà nella Casa Circondariale di Taranto per una visita ispettiva.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa