• Manovra Furlan:

    Manovra
    Furlan: "Dal Presidente Conte molta attenzione sulle proposte del sindacato"

    Continua...

  • Rapporto CensisFurlan:

    Rapporto Censis
    Furlan: "Delinea il quadro di un paese che non cresce e non crede piu’ nel suo futuro"

    Continua...

  • Congresso Ituc Furlan:

    Congresso Ituc
    Furlan: "Serve un nuovo modello di produzione ma globalizzando anche i diritti delle persone"

    Continua...

  • L’appello del mondo cattolico

    L’appello del mondo cattolico
    "Costruiamo una vera Europa unita delle persone, del lavoro e della crescita"

    Continua...

  • FcaFurlan:

    Fca
    Furlan: "I nuovi investimenti di 5 miliardi
    annunciati dal Gruppo, una buona notizia
    per i lavoratori e per tutto il sistema - paese"

    Continua...

  • Infrastrutture Furlan:

    Infrastrutture
    Furlan: "Indispensabili per il futuro del nostro Paese e delle nostre imprese"

    Continua...

  • Pubblico Impiego Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan:

    Pubblico Impiego
    Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan: "Contratto, assunzioni, piu’ risorse e piu’ valore al lavoro pubblico"

    Continua...

  • ManovraCgil, Cisl, Uil:

    Manovra
    Cgil, Cisl, Uil: "Inadeguata e carente di una visione del Paese. Al via le assemblee nei luoghi di lavoro con le controproposte del sindacato”

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Alitalia. Oggi incontro al Mise. Furlan: "Bene ruolo Fs e partecipazione dei lavoratori"

Roma, 13 dicembre 2018 - "Ci sono le premesse positive, speriamo di avere dei risultati".  E' quanto ha dichiarato la Segretaria... continua

Terrorismo. Furlan: "Cordoglio per vittime attentato a Strasburgo, città simbolo Ue"

Roma, 12 dicembre 2018.  "Il grave attentato di Strasburgo è un colpo al cuore alla città simbolo dell’Europa unita. Ancora... continua

Rifiuti.Cuccello:"Siamo in una situazione di emergenza nazionale. Il Governo avochi a sé la questione dei rifiuti"

11 Dicembre 2018 -  “Sul tema dei rifiuti stiamo vivendo ormai una situazione di emergenza nazionale, come dimostra il rogo... continua

Migranti. Ocmin: "Uno sbaglio non ratificare il "Global Compact"

Roma, 11 dicembre 2018. “Per Il nostro Governo l’assenza alla Conferenza delle Nazioni Unite di Marrakech (Marocco) in cui circa... continua

Manovra. Furlan: "Le grandi opere non sono un tabù ma servono per la competitività ed il cambiamento del paese"

Roma, 11 dicembre 2018 -  "In Francia ci sono un mix di cause che hanno provocato gli avvenimenti di queste... continua

Labor TV

Annamaria Furlan ospite della trasmissione Radio Anch'io sul canale Rai Radio1

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • "Soprattutto al Sud serve un patto tra generazioni", intervento di Annamaria Furlan, 'Il Corriere del Mezzogiorno' del 9 Dicembre 2018

    FurlanL'ultimo Rapporto Censis ha delineato un quadro decisamente preoccupante per il nostro Paese, soprattutto per le regioni del Mezzogiorno. Abbiamo visto sfiorire la ripresa economica, sono cresciute le diseguaglianze sociali e l'emarginazione, i redditi non crescono, i giovani vanno a cercare lavoro all'estero come accadeva negli anni cinquanta. Ecco perché non c'é altra strada che ripartire, con decisione e provvedimenti straordinari dalla crescita allo sviluppo.(...) Lunedì incontreremo finalmente il Presidente del Consiglio Conte. Sono tante le questioni aperte ed è sicuramente importante che il Governo abbia riconosciuto finalmente l'importanza di aprire un dialogo con il sindacato.

FOCUS

  • Le priorità per la legge di Bilancio 2019: Piattaforma Cgi Cisl Uil

    bandiere cgil cisl uilLe proposte di Cgil, Cisl, Uil per la crescita e lo sviluppo del Paese, contenute nella Piattaforma approvata dagli Esecutivi unitari riuniti il 22 ottobre scorso per valutare il Def e la legge di Bilancio 2019.

  • Pensioni. Le richieste della Cisl per il confronto con il Governo

    richiestecislRoma, 10 agosto 2018. " Occorre che il Governo apra ai primi di settembre in vista della predisposizione della legge di stabilita' un confronto con il sindacato sul tema delle pensioni. La Cisl, unitamente alle altre confederazioni, ha recentemente inviato proprio una richiesta di incontro al Ministro del Lavoro allo scopo di discutere le possibili scelte da compiere in materia previdenziale". 

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Sardegna. ASL Unica. Cisl regionale: "Rischio di concentrare il potere nelle mani di pochi.

Cagliari, 4 maggio 2016 - Per la CISL sarda la scelta di una ASL unica dovrà essere seriamente meditata, "per evitare pericolose concentrazioni di potere". E' quanto dichiara il Segretario regionale della Cisl Sardegna, Ignazio Ganga precisando che in particolare "si dovrà valutare se la futuribile quadratura dei conti si armonizzerà realmente con la necessità di migliorare - questo dovrebbe essere l’obiettivo principale della riforma - il sistema sanitario regionale".

"Per la Cisl sarda, - prosegue Ganga - è ancora tutto da dimostrare che la riduzione del numero delle ASL si traduca automaticamente in un risparmio effettivo per il bilancio della Regione. Sovente, infatti, è nelle megastrutture che si sono realizzati in Sardegna rendite di posizione e sprechi che proprio in materia di sanità dovranno essere evitati. Lo snellimento della burocrazia in sanità, fatto secondo un modello centralista e dirigista, non regge le sfide di una sanità sarda più moderna che necessita, invece, di modalità e strumenti nuovi di governance in grado di favorire realmente il risparmio e l’intervento su centri di costo fuori controllo, a causa anche di un sistema di monitoraggio che negli ultimi anni ha dimostrato tutta la propria inadeguatezza e che non può ricadere, oggi, in termini di penalizzazione sull’intera comunità sarda.

Secondo la CISL diverso sarebbe stato ragionare, anche con l'apporto delle parti sociali, su un intervento per ottimizzare i centri di controllo anche allo scopo di creare la più volte sollecitata omogeneizzazione della spesa, aggregando la domanda e indirizzando e monitorando realmente gli acquisti attraverso una funzionante centrale unica. Piuttosto che su un'azione di accentramento delle responsabilità, per la CISL si sarebbe dovuto partire dalla riorganizzazione del territorio, per poi passare al servizio “Emergenza/Urgenza”, arrivando solo a conclusione del processo all’eventuale ipotesi di riorganizzazione della rete ospedaliera e della tecnostruttura organizzativa. Tutto questo avrebbe dovuto avere come fulcro di ogni ragionamento la dimensione locale e, quindi, le periferie. La vera sfida della Regione dovrebbe essere – questo vale anche in campo sanitario - la creazione di un territorio forte strutturalmente, alternativo o sostitutivo all'ospedale. E’ dalla riorganizzazione del territorio, infatti, che si potrà riprogrammare un modello sanitario e socio assistenziale sardo capace di contenere, da un lato, le attuali distorsioni che hanno portato a quel costoso primato del 70% di ricoveri ospedalieri inopportuni più volte denunciati dalla Regione e, dall’altro, porre rimedio alla complicata questione delle lunghe liste d’attesa, solo parzialmente presa di petto fra le misure di efficientamento del sistema salute regionale. Il progetto proposto dalla Regione, che trova la sua sintesi nella Asl unica e nella razionalizzazione del sistema ospedaliero, a nostro parere, riscontra reazioni perché non dà serenità al locale e mortifica le legittime aspettative dei territori sardi. L’attuale tensione sociale esigerebbe un ripensamento in ordine a possibili depotenziamenti di diversi presidi sanitari col rischio di aumentare, inoltre, i costi per le famiglie.

Per questo, come Cisl sarda, pensiamo che la rete territoriale, senza il potenziamento, anche amministrativo dei distretti, non potrà garantire alla Sardegna condizioni di omogeneità nell’offerta dei servizi alle persone, dovunque esse siano. Riportare il centro delle cure sulla Comunità e sul territorio aiuterebbe, secondo la Cisl, a dare risposte ad un preoccupante invecchiamento della società sarda che ha diritto a una sistema salute/sociale completamente ripensato soprattutto in ordine all’evoluzione delle esigenze epidemiologiche e sociali dei cittadini sardi. La riscoperta della centralità dei Comunità locali meglio risponde ai principi di sussidiarietà e cittadinanza su cui è costruita la specialità della Sardegna E’ in tale direzione che, secondo la Cisl regionale, debbono andare i futuri investimenti nell’Isola, intensificando il confronto e la contrattazione sociale con le rappresentanze sindacali.

E’ altresì fondamentale, per la Cisl, far funzionare realmente il binomio sanità - socio assistenziale a sostegno di una popolazione sarda sempre più bisognosa di interventi sul fronte della non autosufficienza. Come sindacato - conclude il segretario regionale - siamo in attesa di aprire con la Regione un ragionamento sulle professioni sanitarie/socio assistenziali. Lo diciamo nella consapevolezza che spesso in Sardegna si è ragionato di sanità come di un'entità inanimata, che si muove per inerzia, macinando denaro pubblico, non tenendo conto di un sistema che opera spesso con tanto eroismo individuale e con un marcato utilizzo di contratti temporanei".

PROSSIMI EVENTI

Nessun evento trovato

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

Manovra, trattativa con Bruxelles fino all'ultimo decimale

Il premier Giuseppe Conte: questa legge di bilancio è coerente, fondamentale il dialogo con la Ue. Il ministro dell’Economia, Giuseppe...

A Roma aria irrespirabile, tra diossina e scaricabarile

All’indomani del rogo, la sindaca annuncia un nuovo impianto e tutti si scoprono favorevoli alla chiusura del Tmb...

Gilet gialli, cosa c'è dietro l'utopia barricadera

I sindacati francesi ribadiscono il loro no alle violenze, ma accusano l'Eliseo di aver lasciato crescere la rabbia ed il...

Roma, raccolta rifiuti a rischio dopo l’incendio al Tmb Salario

Cisl e Fit di Roma chiedono all’Amministrazione comunale di trovare insieme una soluzione per una gestione efficiente dei rifiuti che...

Il cambiamento non c’è, italiani delusi e incattiviti

Rapporto sulla situazione sociale. Il direttore generale Valerii: lavoro vera emergenza. Diminuisce potere d’acquisto, aumentano le diseguaglianze. Furlan: il Paese...

CONQUISTE DEL LAVORO

Manovra, trattativa con Bruxelles fino all'ultimo decimale

Il premier Giuseppe Conte: questa legge di bilancio è coerente, fondamentale il dialogo con la Ue. Il ministro dell’Economia, Giuseppe...

A Roma aria irrespirabile, tra diossina e scaricabarile

All’indomani del rogo, la sindaca annuncia un nuovo impianto e tutti si scoprono favorevoli alla chiusura del Tmb...

Gilet gialli, cosa c'è dietro l'utopia barricadera

I sindacati francesi ribadiscono il loro no alle violenze, ma accusano l'Eliseo di aver lasciato crescere la rabbia ed il...

Roma, raccolta rifiuti a rischio dopo l’incendio al Tmb Salario

Cisl e Fit di Roma chiedono all’Amministrazione comunale di trovare insieme una soluzione per una gestione efficiente dei rifiuti che...

Il cambiamento non c’è, italiani delusi e incattiviti

Rapporto sulla situazione sociale. Il direttore generale Valerii: lavoro vera emergenza. Diminuisce potere d’acquisto, aumentano le diseguaglianze. Furlan: il Paese...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa