Sicilia. Teatro, Cisl: rilanciarli nella regione evitando le speculazioni

A chiederlo Cisl e Fistel con una nota al governo della Regione che dettaglia le proposte del sindacato: dalla cabina regionale di regia allo scambio di maestranze tra le istituzioni dell’Isola alla digitalizzazione degli archivi di scena

Un pacchetto di proposte per dare un futuro ai teatri siciliani. E il via al confronto governo-sindacati sullo “stato generale” di fondazioni, enti lirici e teatri stabili dell’Isola. Ad avanzare le richieste, Cisl e Fistel siciliane, per voce dei segretari generali Mimmo Milazzo e Giuseppe Tomasello. In una nota indirizzata all’assessore regionale allo Spettacolo, Anthony Barbagallo, Cisl e Fistel parlano di cabina di regia regionale da istituire per valorizzare le istituzioni culturali dell’Isola evitando la “speculazione privata e l’assalto alle risorse”. E dettagliano le proposte. A partire da quella per un piano triennale con finanziamenti certi, per non mettere in discussione la sopravvivenza di fondazioni, enti e teatri. Cisl e Fistel chiedono la “ottimizzazione delle risorse umane” con lo scambio delle maestranze tecniche e artistiche tra i vari teatri; un tetto ai compensi di direttori e artisti alla stregua di quanto avviene in Europa; la “circuitazione” nell’Isola delle produzioni liriche e sinfoniche. Ancora, la definizione di un programma ad hoc per i teatri minori; la digitalizzazione e la conservazione degli archivi scenografici (scene e costumi) e del materiale di scena (copioni, spartiti) affinché “siano messi a disposizione” gratuitamente. E riguardo ai cosiddetti teatri di pietra, da Taormina a Siracusa a Tindari a Segesta, che “diventino sedi per le stagioni estive di tutti gli enti regionali”. Cisl e Fistel offrono al governo la disponibilità del sindacato a trattare per aumentare la produttività del lavoro “sfruttando appieno il contratto e attivando una contrattazione integrativa che sia innovativa e vada nella direzione del miglioramento dell’efficienza”. Inoltre, parole di apprezzamento vengono espresse per la recente nomina di Giorgio Pace a commissario straordinario regionale del teatro Stabile di Catania.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa