Basilicata. Centri accoglienza migranti, prefettura accoglie richiesta sindacati. Prossimo tavolo il 29 giugno

Potenza, 24 giugno 2016 - I rappresentanti di Fisascat Cisl e Uil e una delegazione di lavoratori dei centri di accoglienza per migranti di Potenza, Pignola e San Nicola di Melfi, sono stati ricevuti stamane in prefettura con il vicario dott. Emilio Sensi e il capo di gabinetto dott.ssa Francesca Buccino per un esame della situazione in vista del cambio di appalto che sarà operativo dal 1° luglio. Nel corso dell’incontro i sindacati hanno evidenziato la mancanza della cosiddetta clausola sociale nel bando predisposto dalla stessa prefettura per l’assegnazione della gestione dei tre centri di accoglienza e denunciato il conseguente rischio di perdere posti di lavoro nel passaggio tra l’attuale gestore, la cooperativa sociale Auxilium, e la cordata di cooperative che si è aggiudicato l’appalto. Attualmente nei tre centri operano una cinquantina di dipendenti. La prefettura, riferiscono fonti sindacali, ha convenuto sulla necessità della clausola sociale e ha pertanto aggiornato il tavolo al 29 giugno, alle 10, alla presenza delle ditte subentranti al fine di trovare le soluzioni opportune ed evitare i licenziamenti. Per Fisascat e Uil la linea è chiara: ”Il personale segue il servizio e non si rimpiazza con altra manovalanza”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa