Rifiuti. Cisl Sicilia: no a Crocetta commissario straordinario. La nomina vada ad una personalità terza

Palermo, 5 luglio 2016. “Sappia Crocetta che la Cisl si metterà di traverso, che siamo contro la nomina del presidente della Regione a commissario straordinario per i rifiuti. Il riordino è necessario e urgente e ci auguriamo non serva un commissario. Ma se commissario deve essere, la nomina vada a una personalità terza, esterna alla Regione”. Così Cisl e Fit siciliane in una nota in cui si definisce “gravissimo e irresponsabile lo slittamento in Giunta regionale, per la terza volta, della riforma del sistema dei rifiuti”, come lasciato intendere in mattinata dal governatore e a dispetto, sottolinea il sindacato, delle intese con il governo nazionale. Per Cisl e Fit, che ieri avevano parlato di eventuale rinvio come fatto “vergognoso e inaccettabile”, la riorganizzazione del settore non può attendere così come un piano energetico regionale basato sul riciclo e la valorizzazione energetica degli scarti. “Crocetta anteponga l’interesse generale ai suoi personali disegni”, invocano Cisl e Fit annunciando che “il sindacato non starà con le mani in mano di fronte a una Sicilia che affonda nell’immondizia, con il freno tirato, dello sviluppo e del decoro urbano e civile”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa