Sardegna. Patto per la regione, Putzolu: "L'isola è seduta su un vulcano di denaro. Il Presidente Pigliaru coinvolga i sindacati"

29 Luglio 2016 - "Se i soldi del Governo non sono come gli “aerei di mussoliniana memoria”, la Sardegna è seduta su un vulcano di denaro. Il Presidente Pigliaru coinvolga i sindacati". Ha dichiarato il Segretario generale della Cisl Sardegna, Oriana Putzolu Il Presidente Renzi ha impiegato più di un anno per dare il via al “Patto per la Sardegna”, ma finalmente i Sardi sono a conoscenza di quali e quante risorse potranno contare per rimettere in linea di galleggiamento la “nave Sardegna”. Con i soldi regionali, con quelli europei e con i 2 miliardi e 900 milioni di euro del patto col Governo nazionale la Sardegna è letteralmente seduta su un vulcano di denaro. Sempre che il Capo del Governo non abbia rifirmato impegni già presi in altre occasioni e non abbia portato a Sassari gli aerei di mussoliniana memori schierati l’altro giorno a Taranto. La Cisl sarda condivide nella sostanza i settori di destinazione delle risorse e chiede al Presidente Pigliaru di evitare di cadere nella tentazione di fare tutto da solo, come depositario della ricetta giusta per fare uscire la Sardegna dalla crisi. Fino a oggi , se la ricetta esiste, non ha funzionato, perché il problema della mancanza di lavoro e della disoccupazione – la prima vera emergenza dell’isola - è ancora irrisolto, come due anni fa, sul tavolo della Giunta. I sardi disoccupati chiedono immediati interventi per la creazione di posti di lavoro, senza attendere il compiersi dei cicli virtuali programmati dalla Giunta.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa