Politiche abitative. Puglia Basilicata: Sicet ricorda a Governo emergenza sfratti

Puglia Basilicata, 10 ottobre 2016. Come è noto il Governo si accinge a varare il Documento Economico e Finanziario (Def) per il prossimo anno nel quale è necessario prevedere le risorse indispensabili per la famiglie che vivono in affitto. In particolare il Sicet ricorda ai parlamentari pugliesi che l’articolo 11 della cosiddetta riforma delle locazioni (legge 431/98) stabilisce l’adeguato finanziamento del ‘Fondo sostegno affitti’ per quei nuclei familiari in sofferenza con i canoni di locazione: circa 65.000 in Italia e oltre 4.000 in Puglia. Tra le altre misure a favore degli inquilini da contemplare nel Def il Sicet Cisl chiede di rendere detraibile fiscalmente il canone di locazione – utile a scoraggiare il ricorso al nero –, il finanziamento dell’Edilizia residenziale pubblica da destinare alle famiglie bisognose, forti investimenti nell’Edilizia universitaria e la riqualificazione delle periferie degradate. “Rivolgo un invito pubblico ai parlamentari pugliesi – è l’appello del Segretario generale del Sicet Cisl di Puglia, Paolo Cicerone – a far proprie le proposte del sindacato Inquilini affinché si renda meno precaria la vita dei cittadini bisognosi di un tetto adeguato a se e ai propri familiari”. Cicerone ricorda che le misure di contrasto che si potranno mettere in campo andranno a favore delle circa 10 mila famiglie pugliesi alle prese con la perdita dell’alloggio dando la possibilità di poter traghettare queste famiglie ad altri alloggi a prezzi sociali. Oltretutto, aggiunge il sindacalista, vi sono oltre 30 mila richieste inevase di alloggi popolari, cioè altrettante famiglie in attesa di assegnazione.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa