• Europa  Furlan:

    Europa
    Furlan: "La partecipazione è la base di un nuovo progetto comunitario"

    Continua...

  • Infrastrutture Furlan:

    Infrastrutture
    Furlan: "Indispensabili per il futuro del nostro Paese e delle nostre imprese"

    Continua...

  • Pubblico Impiego Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan:

    Pubblico Impiego
    Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan: "Contratto, assunzioni, piu’ risorse e piu’ valore al lavoro pubblico"

    Continua...

  • Consulta Inas CislFurlan:

    Consulta Inas Cisl
    Furlan: "Patronati insostituibili per la tutela della persona ed i servizi per i cittadini"

    Continua...

  • Manovra - Bocciatura Ue Cisl:

    Manovra - Bocciatura Ue
    Cisl: "Il Governo ascolti le proposte del sindacato sulla crescita”

    Continua...

  • Manovra Cgil Cisl Uil:

    Manovra
    Cgil Cisl Uil: "Inadeguata e carente di una visione del Paese.
    Al via le assemblee nei luoghi di lavoro con le controproposte del sindacato”

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Cisl, Sbarra: consolidare il sistema servizi per rispondere alle sfide della contemporaneità

Roma 16 novembre - “Le dinamiche tecnologiche ed economiche stanno cambiando la composizione sociale in maniera veloce e profonda, e... continua

Sindacato. Furlan e il presidente Fontana alla Conferenza regionale dei servizi Cisl

Milano, 16 novembre 2018.  Avrà luogo  il 19 novembre prossimo, al Teatro Pime dalle ore 9.30 alle 14, la conferenza regionale... continua

Sicurezza. Sbarra: "Cisl al fianco della Fns per sostenere le rivendicazioni del personale di Polizia Penitenziaria e Vigili del fuoco"

Roma, 15 novembre 2018 - "La Cisl condivide e sostiene le ragioni e le proposte alla base dell'iniziativa di mobilitazione... continua

Sicurezza. Domani manifestazione Fns Cisl a Montecitorio per polizia penitenziaria e vigili del fuoco

Roma, 14 novembre 2018 - La Federazione Nazionale Sicurezza della CISL domani, giovedì 15 novembre, manifesterà dalle 10.00 alle 13.00... continua

Genova. Furlan: "Troppi ritardi su decreto avvio lavori"

14 novembre 2018 - "Tre mesi fa il crollo del ponte Morandi: 43 vite spezzate. Genova ferita al cuore. Poi... continua

Lavoro. Sbarra: "Il reddito di cittadinanza non è politica meridionalista, serve cambio di marcia in manovra con investimenti che sblocchino l'occupazione produttiva"

13 novembre 2018 - “Associare il Reddito di Cittadinanza al Sud solo perché, in proiezione, è nelle zone deboli che... continua

Labor TV

Pensioni Furlan: quota 100 è una possibilità per i lavoratori, non un obbligo

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

  • Dl Genova. Furlan: "Ora far partire la ricostruzione del ponte e case a sfollati. Ma Governo sblocchi investimenti per altre infrastrutture"

    Ponte Morandi15 novembre 2018 - "Speriamo che dopo l'approvazione oggi del decreto su Genova adesso possa davvero partire subito la fase di progettazione ed i lavori di ricostruzione del nuovo ponte, venendo incontro ai problemi gravi ed urgenti di Genova e delle famiglie degli sfollati". Lo sottolinea la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, commentando l'approvazione del decreto su Genova e delle altre emergenze. "Bisogna mettere da parte le polemiche politiche, le provocazioni e lavorare tutti insieme ora per garantire la ricostruzione rapida del ponte di Genova e delle case per gli sfollati, rispettando naturalmente tutte le norme sulla sicurezza e la trasparenza nell'assegnazione ed utilizzo delle risorse.

  • Mezzogiorno. Cgil, Cisl, Uil presentano a Lezzi 12 proposte  per una nuova strategia di sviluppo

    INDUSTRIARoma, 12 novembre 2018  - “Il rilancio del Mezzogiorno richiede con urgenza una politica economica non più soltanto orientata al superamento della crisi, ma espansiva e capace di far ripartire la produzione e i servizi, oltre che a generare quel processo di ridistribuzione della ricchezza che è mancato in questi anni”. È quanto si legge nel documento unitario inviato dai segretari confederali di Cgil, Cisl, Uil Gianna Fracassi, Angelo Colombini, Ignazio Ganga e Ivana Veronese al ministro per la Coesione Territoriale e Mezzogiorno Barbara Lezzi, contenente dodici proposte per una nuova strategia di sviluppo per il Sud che potrebbero essere inserite nella legge di Bilancio. 
  • Dl Sicurezza. Cisl: "Salvaguardare diritti umanitari di accoglienza ed integrazione. Mancano risorse per centri di accoglienza donne vittime tratta"

    immigrati1Roma, 7 novembre 2018 - “Il Decreto Sicurezza si poteva modificare e migliorare con il confronto parlamentare. Aver scelto la strada della fiducia, senza le opportune modifiche, rischia di mettere in discussione i giusti principi umanitari dell'accoglienza e dell'integrazione sanciti dalle convenzioni internazionali e dalla Costituzione”. Lo sottolinea la Cisl in una nota. “Anche il sindacato ha più volte sottolineato la necessità di una legge organica sul tema dell'accoglienza dei profughi e dei richiedenti asilo politico, superando le lacune e le disfunzioni del nostro attuale sistema.
  • Sanità. Cgil, Cisl, Uil chiedono al Governo di aprire un confronto per definire i percorsi e gli interventi necessari a rafforzare e rilanciare il servizio sanitario pubblico

    sanitaRoma, 6 novembre 2018 - "Abbiamo assistito, durante questi mesi, a numerosi annunci da parte del Governo, sulla necessità di mettere in campo risorse finanziarie aggiuntive ed interventi strutturali, mirati al rafforzamento ed al rilancio del servizio sanitario nazionale. La manovra finanziaria varata dal Governo non va però in questa direzione. A partire dal finanziamento del Ssn, che viene confermato, per l’anno 2019, allo stesso livello programmato dal precedente Governo".

A PROPOSITO DI

  • "Più scuola e migliore per liberare il Sud", intervento di Annamaria Furlan, 'Avvenire' 11 Novembre 2018

    furlan2018bisSe frena il Sud perde l'Italia,  ha ammonito lo Svimez nel Rapporto  2018  presentato in questi giorni, lanciando l'ennesimo allarme sul divario crescente tra Settentrione e Mezzogiorno in termini di occupazione, investimenti pubblici e privati, consumi delle famiglie, assistenza socio sanitaria. Le 'ferite' del  Sud si leggono nella previsione di un Pil fermo allo 0,8% nell'espansione delle aree di povertà, nel declino demografico (negli ultimi quindici anni il Meridione ha perso due milioni di residenti, la metà dei quali giovani laureati). Le regioni del Centro Nord hanno recuperato interamente i livelli occupazionali precrisi, mentre il Sud resta ancorato a circa 300mila occupati sotto il livello del 2008. Sono dati di una eloquenza impietosa. L'immagine che ci consegnano è quella di un Mezzogiorno che denota una condizione di irrisolta e perdurante arretratezza. Anche la scuola non sfugge a questa realtà, come attestano i dati riguardanti la scolarizzazione il cui tasso è sensibilmente inferiore ad altre aree del Paese per effetto di consistenti abbandoni e in ogni caso con prospettive occupazionali ridottissime per chi lascia un percorso di studi. Oggi più di 300mila giovani del Sud abbandonano la scuola restando fuori anche dal sistema di istruzione e formazione professionale. Pesa in modo determinante anche la carenza di servizi a supporto delle famiglie e lo scarso apporto degli enti locali per quanto riguarda mense, trasporti, sussidi didattici, asili nido. Come si può reagire a questo stato di cose? E' chiaro che il Governo centrale deve fare di più. La  scuola ha un ruolo secondario nella Legge di Bilancio del Governo Conte. Non è considerata una priorità, anzi, al contrario, viene penalizzata, come dimostra la scelta di tagliare le ore di alternanza scuola- lavoro che, opportunamente riformata, è invece e rimane uno strumento davvero importante per creare un collegamente tra la scuola, l'impresa e il territorio. Senza misure specifiche per favorire gli investimenti e lo sviluppo sarà ben difficile offrire reali opportunità di lavoro a chi beneficerà nel Mezzogiorno del reddito di cittadinanza.

FOCUS

  • Le priorità per la legge di Bilancio 2019: Piattaforma Cgi Cisl Uil

    bandiere cgil cisl uilLe proposte di Cgil, Cisl, Uil per la crescita e lo sviluppo del Paese, contenute nella Piattaforma approvata dagli Esecutivi unitari riuniti il 22 ottobre scorso per valutare il Def e la legge di Bilancio 2019.

  • Pensioni. Le richieste della Cisl per il confronto con il Governo

    richiestecislRoma, 10 agosto 2018. " Occorre che il Governo apra ai primi di settembre in vista della predisposizione della legge di stabilita' un confronto con il sindacato sul tema delle pensioni. La Cisl, unitamente alle altre confederazioni, ha recentemente inviato proprio una richiesta di incontro al Ministro del Lavoro allo scopo di discutere le possibili scelte da compiere in materia previdenziale". 

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Puglia. ​​"Il 2017 sia l’anno della svolta per la Capitanata". L’appello della Cisl a Istituzioni locali e forze politiche.

3 Gennaio 2017 - “Per la provincia di Foggia, il 2017 può essere l’anno della svolta in diversi campi. Dalle infrastrutture alla piena affermazione della legalità nel lavoro, dal sistema sanitario a quello industriale e del commercio, è possibile arrivare a nuove ed importanti conquiste”. E’ quanto afferma il segretario generale della Cisl di Foggia, Emilio Di Conza, che in apertura del 2017 esprime l’auspicio e la convinzione del sindacato che il nuovo anno possa portare “una significativa accelerazione per lo sviluppo, l’occupazione e la qualità della vita in Capitanata, dopo i primi segnali di ripresa economica registrati nel 2016”.

“Il 2016 è stato un anno in cui la crisi è stata in un certo senso arrestata, ma – afferma il segretario della Cisl – i primi segnali di inversione di tendenza devono concretizzarsi in opere utili al territorio ed in opportunità di lavoro e di benessere per la popolazione. Per la Cisl, infatti, le priorità del nuovo anno non possono che essere il lavoro, soprattutto quello giovanile, ed il contrasto alle forme di disagio, povertà e sfruttamento. Fatti concreti, come l’apertura di GrandApulia e il rilancio produttivo della Sofim, lasciano intravedere per i prossimi anni – rileva Di Conza - una possibile ripartenza in cui dobbiamo credere con forza. Molto dipenderà dalla volontà di fare sistema e dalla capacità di spendere al meglio le risorse disponibili, a partire da quelle del Patto per la Puglia, attraverso una programmazione che deve tradursi in tempi brevi in progetti e cantieri”.

In questa direzione, la Cisl nei prossimi mesi “sarà mobilitata a sostegno dell’indispensabile infrastrutturazione del territorio, a partire dalla cantierizzazione delle opere previste nel Patto per la Puglia: la piattaforma logistica; il treno-tram; il rifacimento delle reti stradali, con la messa in sicurezza dalla SS16 Foggia–San Severo; l’allungamento della pista dell’aeroporto ‘Gino Lisa’; il rilancio della centralità della Stazione con la valorizzazione del nodo intermodale e lo scambio-integrazione ferro-gomma”. Per il segretario generale della Cisl, inoltre, “il 2017 deve assolutamente essere l’anno della chiusura dei ‘ghetti’ presenti sul territorio, perché non è più possibile tollerare questa vergogna per tutti i cittadini pugliesi che non meritano di veder accomunata l’immagine della propria terra a questi luoghi di illegalità e schiavitù. Per questo, alle Istituzioni locali e nazionali rivolgiamo l’ennesimo appello accorato del sindacato affinché si possa presto superare questa triste pagina della nostra storia”.

Il sindacato auspica per il 2017 un rinnovato clima di collaborazione tra Enti Locali, parti sociali e produttive. “Al Comune di Foggia chiediamo l’avvio di tavoli tematici per affrontare le gravi emergenze cittadine, da quella abitativa a quella della legalità, da quella sociale a quella urbanistica. Alla Provincia, che si appresta a rinnovare la sua rappresentanza, chiediamo di rilanciare il proprio ruolo di coordinamento territoriale anche per monitorare efficacemente i processi di progettazione e cantierizzazione delle risorse previste dai fondi strutturali. Alla Regione, chiediamo di arrivare al definitivo cambio di passo delle politiche socio-sanitarie, partendo dall’applicazione dell’accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali in materia di piano di riordino. A tal proposito, in Capitanata è fondamentale l’avvio di tavoli di confronto con la ASL per completare la riconversione dei tre ospedali chiusi ed arrivare all’ottimizzazione del personale, delle strutture e del servizio di emergenza-urgenza”.

In conclusione, la Cisl rivolge “un ulteriore appello alla coesione territoriale a tutte le forze politiche di Capitanata per un ‘Patto’ che metta insieme energie ed idee per rilanciare il territorio, creare legalità e dare risposte ai giovani che, negli ultimi anni, sono diventati sempre più l’anello debole di una società che li costringe ad incrementare la fascia della povertà o la fuga dei cervelli verso altri Paesi, che a differenza del nostro, investono in ricerca, politiche giovanili ed innovazione”.

--
UST CISL Foggia - Ufficio Stampa
Via Montegrappa, 64 - 71100 Foggia
Tel. 0881.583401 Mobile 348.8543490
www.cislfoggia.it

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

La regola del gioco

Presidi in tutta Italia di Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs, a tutela di 150mila lavoratori.Richiesto un tavolo al Governo dopo...

Genova, decreto approvato tra le polemiche

Scontro sul condono per Ischia, 10 senatori Cinque Stelle non partecipano al voto. I sindacati ora chiedono di accelerare i...

Vigili del Fuoco e Polizia Penitenziaria protestano in piazza

Manifestazione nazionale organizzata dalla Fns Cisl per chiedere a Parlamento e Governo assunzioni, risorse e interventi mirati per ciascun comparto

Genova, a 90 giorni dal crollo ancora poche certezze

Il decreto al voto al Senato ma a tenere banco è il caso del condono per Ischia. Cgil Cisl...

Foodora vende a Glovo, campanello d’allarme per i rider

Acquisizioni all’orizzonte nel mondo delle aziende di consegne a domicilio. Preoccupazionetra i fattorini. Cgil Cisl Uil chiedono un incontro urgente...

CONQUISTE DEL LAVORO

La regola del gioco

Presidi in tutta Italia di Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs, a tutela di 150mila lavoratori.Richiesto un tavolo al Governo dopo...

Genova, decreto approvato tra le polemiche

Scontro sul condono per Ischia, 10 senatori Cinque Stelle non partecipano al voto. I sindacati ora chiedono di accelerare i...

Vigili del Fuoco e Polizia Penitenziaria protestano in piazza

Manifestazione nazionale organizzata dalla Fns Cisl per chiedere a Parlamento e Governo assunzioni, risorse e interventi mirati per ciascun comparto

Genova, a 90 giorni dal crollo ancora poche certezze

Il decreto al voto al Senato ma a tenere banco è il caso del condono per Ischia. Cgil Cisl...

Foodora vende a Glovo, campanello d’allarme per i rider

Acquisizioni all’orizzonte nel mondo delle aziende di consegne a domicilio. Preoccupazionetra i fattorini. Cgil Cisl Uil chiedono un incontro urgente...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa