Modena. Dipendenti Flunch continuano a difendere i propri posti di lavoro

Modena, 5 gennaio 2017. Seppur ostacolati nelle ultime iniziative dalla sostituzione di lavoratori in sciopero e da comunicazioni offensive affisse su cartelli all’indomani dello sciopero, continua la battaglia dei dipendenti del ristorante Flunch di Modena in~difesa del proprio posto di lavoro. L’obiettivo è mantenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica sulla~vertenza aperta per contrastare l’ormai prossima chiusura dell’unità produttiva che lascerà senza lavoro una trentina di persona, alle quali resta come unico ausilio l’indennità di disoccupazione. Filcams Cgil Modena e Fisascat Cisl Emilia Centrale ritengono che l’assenza di informazioni su un eventuale subentro nello spazio oggi occupato da Flunch nel centro commerciale GrandEmilia di Modena debba essere colmata da specifici affidamenti da parte di tutti i soggetti che, anche indirettamente, hanno un ruolo nella vicenda. Si vuole impegnare l’eventuale attività di ristorazione subentrante a mantenere viva la speranza delle lavoratrici e dei lavoratori di venire ricollocati nelle mansioni ricoperte fino a oggi e che hanno rappresentato un valore aggiunto agli acquisti del centro commerciale GrandEmilia. Per questo i sindacati non si escludono nei prossimi giorni ulteriori iniziative.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.