Sanità. Cisl Lazio, Cisl e Fisascat Roma Capitale Rieti: i lavoratori del San Camillo reintegrati dopo 55 giorni sul tetto dell’ospedale

Roma, 12 gennaio 2017. “Risolta la vertenza S. Camillo: nella serata di ieri si è conclusa la protesta dei 21 lavoratori dipendenti della Società SGS licenziati a Novembre scorso con la motivazione di una riduzione dei servizi da effettuarsi all'interno del nosocomio romano. I lavoratori supportati dalle organizzazioni sindacali erano saliti per protesta sul tetto dell'ospedale e ci sono restati 55 giorni compresi Natale e Capodanno rivendicando il diritto al posto di lavoro. Ieri sera finalmente l'accordo sindacale dove la SGS ritira i licenziamenti riassumendo tutti e 21 i lavoratori alle stesse condizioni precedenti. Una bella pagina sindacale, una bella giornata per i lavoratori e le loro famiglie che tornano a guardare al futuro con più serenità, un buon viatico anche rispetto all'accordo sul codice degli appalti della Regione Lazio recentemente siglato.” Così i Segretari Generali della CISL del Lazio, della CISL di Roma Capitale Rieti e della Fisascat CISL di Roma Capitale Rieti, Andrea Cuccello, Paolo Terrinoni e Carlo Costantini.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa