Lazio. Sanità: con i tagli tradito il "Patto per la Salute"

Roma, 29 luglio 2015. “Il decreto legge (78/2015) passato ieri con l’ennesimo voto di fiducia prevede mancati aumenti a valere sul fondo sanitario nazionale a partire per il 2015 e per gli anni a seguire per oltre 2,3 miliardi di euro, cui bisogna aggiungere gli altri 10 miliardi annunciati per i prossimi anni dal Governo. I mancati trasferimenti erano stati concordati in Conferenza delle Regioni il 2 di luglio 2015. Di fatto viene tradito il patto per la salute siglato appena un anno fa (10 luglio 2014)”. Così in una nota i segretari generali regionali di Cgil, Cisl e Uil Claudio Di Berardino, Andrea Cuccello e Alberto Civica.

“Tutto ciò pone in serio pericolo la sanità pubblica nel Lazio. Così facendo il Governo compromette l'uscita dal commissariamento, e determina il peggioramento della qualità e della quantità dei servizi, mentre la tassazione locale continuerà a rimanere alta con evidente ulteriore danno per i cittadini e le famiglie. Con tagli di simile portata a poco servono gli interventi sulle Asl o altri provvedimenti messi in atto dalla Regione. Invitiamo i parlamentari eletti nel Lazio ad attivarsi per contrastare questo disegno perché i suoi effetti sarebbero davvero devastanti e insopportabili. Per quanto ci riguarda, come organizzazioni confederali, convocheremo nei prossimi mesi gli stati generali della sanità per fare il punto della situazione con le istituzioni, e ci prepareremo alla mobilitazione”.

Leggi anche:

Lazio. Sanità: Tavola Rotonda  lunedì 4 Dicembre Lazio. Sanità: Tavola Rotonda lunedì 4 Dicembre
Roma, 30 novembre 2017. La tenuta del servizio sanitario regionale è stata messa a dura prova da dieci anni di gestione commissariale. E’ quindi...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa