Lombardia. Fim Milano Metropoli: Marcegaglia forte e arrogante con i deboli licenzia i suoi lavoratori

Milano, 27 gennaio 2017. Dopo la chiusura dello stabilimento di viale Sarca a Milano e dopo l’apertura della procedura dei licenziamenti collettivi, Marcegaglia ha inviato 4 lettere di licenziamento individuale, nei confronti di altrettanti dipendenti dell’unità produttiva di Milano, in via della Casa, che pure sta vivendo un momento economico ASSOLUTAMENTE POSITIVO e dove sono presenti 37 lavoratori. Marcegaglia continua con una politica di gestione del personale sbagliata e senza alcun confronto preventivo con i rappresentanti dei lavoratori per ricercare soluzioni alternative ai licenziamenti. “Questo modo di operare è inaccettabile - dichiara Giuseppe Mansolillo, della FIM CISL Milano Metropoli – e è compatibile con le relazioni sindacali che ci siamo impegnati a costruire, anche con la firma dell’ultimo contratto nazionale, secondo cui tutte le azioni debbono essere guidate da senso di responsabilità nei confronti delle persone e del Paese. Senso di responsabilità che Marcegaglia dimostra di non praticare. Con queste scelte - conclude Mansolillo - l’azienda non ci lascia alcuna alternativa e ci costringe ad attivare tutte quelle azioni, previste dalle norme vigenti, atte a difendere e preservare la dignità dei lavoratori. Vittime di questo ingiustificabile provvedimento e di tutti i loro colleghi che si trovano a lavorare in un contesto ambiguo, in balia delle scelte di una dirigenza che si può permettere di decidere, come e quando vuole, chi privare della possibilità di guadagnarsi da vivere attraverso il lavoro”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.