Lombardia. Carrefour, avviate procedure di mobilità per 5000 lavoratori nel Paese. 44 nel milanese

Milano. 7.2.17. Sono 44, nel milanese, i dipendenti di Carrefour a rischio licenziamento. Il colosso francese della grande distribuzione ha avviato le procedure di mobilità per 500 lavoratori in tutta Italia e stabilito la chiusura di tre ipermercati (due in Piemonte, uno in Campania). I 44 sono inseriti nei punti vendita di Paderno Dugnano (18), Assago (13) e San Giuliano Milanese (13).

“Si tratta dell’ennesimo taglio di organici deciso da Carrefour in questi anni - osserva Stefano Galli, segretario della Fisascat Cisl Milano Metropoli -. Non si può continuare a mettere a repentaglio il presente e il futuro di tante persone e di tante famiglie. Nei prossimi giorni avvieremo un confronto con l’azienda per cercare di salvaguardare i livelli occupazionali, anche con il ricorso agli ammortizzatori sociali. E’ inaccettabile che a pagare siano sempre i lavoratori”.
In Lombardia i posti a rischio sono, complessivamente, 92. In assenza di accordi i licenziamenti scatteranno entro 75 giorni. Nel milanese è già stata fatta un’ora di sciopero. Altre iniziative sono allo studio.

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.