Puglia. Fisascat Cisl Foggia: Leonardo Piacquaddio rieletto segretario dal XIX congresso territoriale: “Riprendere in mano il futuro puntando sui giovani”

Foggia, 13 febbraio 2017. “Un sindacato propositivo, motivato, capace di interpretare il presente per affrontare al meglio il cambiamento”. E’ la Fisascat Cisl di Foggia voluta da Leonardo Piacquaddio, rieletto segretario generale nel corso del congresso territoriale della Federazione, svoltosi a Manfredonia il 10 febbraio 2017. “Incentivare il lavoro. Terziario, turismo ed assistenza alla persona volàno per il rilancio economico in Capitanata” è stato il tema della diciannovesima assise congressuale svoltasi alla presenza del Segretario Generale della Fisascat Cisl di Puglia, Vincenzo Riglietta, e del Segretario Nazionale della Fisascat Cisl, Rosetta Raso. Dal congresso, sono stato altresì eletti Angelo Sgobbo e Bianca Mangiarano, quali componenti della segreteria territoriale di Foggia. Nel dibattito è emersa la preoccupazione per la situazione del “territorio di Capitanata, che in questi ultimi anni, è stato interessato da una violenta forte crisi, derivante da quella di carattere nazionale, sommata – ha evidenziato Piacquaddio - all’ulteriore impoverimento imprenditoriale delle attività tradizionali, quali l’agricoltura e la sua industria delle trasformazioni agroalimentari. A peggiorare la situazione, la desertificazione industriale di ampi poli, come quello di Manfredonia. Un territorio attraversato da forti conflitti sociali per la crescente mancanza di lavoro che sta esasperando il clima sociale”. Nonostante le criticità, il sindacato ha rilevato anche alcuni segnali positivi per “i comparti del terziario, del turismo e dell’assistenza alla persona che hanno comunque retto dignitosamente ai colpi dello tsunami dell’epocale crisi economica”. In particolare, “le grandi società del commercio hanno attenzionato il territorio di Capitanata e negli ultimi dieci anni abbiamo visto quadruplicare la presenza di noti marchi della Grande Distribuzione Organizzata nel settore drug store ma soprattutto dei discount. La sola città di Foggia nell’ultimo quinquennio è stata interessata da un massiccio insediamento di noti marchi quali MD, Eurospin, Lidl, Penny che hanno saputo fidelizzare i consumatori alle loro proposte commerciali di dettaglio. A rafforzo della nostra analisi, viene in conferma, l’altra imponente realtà commerciale GrandApulia insediatasi a fine 2016”, ha rilevato il segretario Piacquaddio. Tuttavia, ancora lunga è la strada da percorrere per superare la crisi. Un dato che preoccupa fortemente la Fisascat Cisl di Foggia “è quello dei Neet (Not in Education, Employment or Training) cioè giovani che non studiano, non sono occupati e non seguono percorsi formativi. Si tratta di giovani tra i quindici ed i trenta anni, pari al 26% dei nostri ragazzi, mentre la media europea è del 17%. Il tasso di dispersione scolastica porta quasi un ragazzo su cinque a non raggiungere nessun titolo di studio oltre la licenza media inferiore, mentre il tasso di ‘incoerenza professionale’ è triplo rispetto alla media europea – ha affermato il segretario Piacquaddio - che riguarda un numero elevato di giovani che svolgono un’attività lavorativa, spesso precaria e discontinua, ben diversa rispetto all’istruzione e alle qualificazioni scolastiche ottenute”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.