Toscana. Fim Cisl nazionale e di Piombino: “Su Aferpi di Piombino bisogna rispettare gli impegni. L’azienda presenti un piano industriale”

Roma, 16 febbraio 2017. “Oltre 500 lavoratori dell’Aferpi di Piombino, stanno manifestando lungo le strade della città toscana per riunirsi davanti al Municipio in attesa dell’incontro sull’accordo di programma che si terrà tra sindacato e istituzioni nella tarda mattinata di oggi. Al centro della riunione le preoccupazioni su tempi e stato del rilancio dell’area industriale della città, il cui cuore è rappresentato dall’acciaieria. L’incontro odierno precede quello che si terrà martedì 21 febbraio al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma. Chiediamo che governo e istituzioni locali facciano rispettare gli impegni sugli investimenti e sul rilancio industriale, presi dall’azienda. I lavoratori attendono ormai da troppi mesi. Aferpi deve presentare subito il piano industriale per ottemperare agli impegni presi e rilanciare l’attività industriale, non c’è altro tempo da perdere. Questa è l’unica la strada per salvaguardare l’occupazione e il ruolo strategico delle realtà produttive del Paese, in cui la produzione dell’acciaio rappresenta la spina dorsale di tutta la produzione industriale.” Così in una dichiarazione il Segretario nazionale Fim Cisl, Nicola Alberta, e il Segretario Fim Cisl di Piombino, Fausto Fagioli.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa