Puglia. Celebrato il 2° Congresso della Filca Cisl Taranto Brindisi

Taranto, 3 marzo 2017. “Per il lavoro e lo sviluppo nel territorio ionico messapico” è stato lo slogan del 2° Congresso Filca Cisl Taranto Brindisi presieduto da Crescenzio Gallo, Segretario generale Filca Cisl Puglia e celebrato venerdì 3 marzo, presso l’Hotel Cecere, a San Basilio – Mottola (Ta). “Il mondo dell’edilizia risulta poco attrattivo per i giovani. La fatica, simbolicamente associata alle mansioni che si svolgono in campo edile, unita all’incertezza, tiene lontane le nuove generazioni dal comparto delle costruzioni. Eppure è a tutti noi noto quanto ricco di opportunità sia il settore dell’edilizia, se solo si decidesse di affrontare con maggiore convinzione temi straordinari quali l’eco sostenibilità in campo abitativo, il risparmio energetico degli edifici, la riqualificazione del nostro patrimonio immobiliare – ha sostenuto tra l’altro Vito Lincesso, Segretario generale territoriale, illustrando la sua relazione introduttiva – l’apparato burocratico non di rado si frappone, magari involontariamente, al processo di sviluppo delle diverse aree territoriali. Non è possibile che per dare il via libera ad un’opera ci sia bisogno dell’approvazione di numerosi enti che a vario titolo devono esprimersi. Esiste un sistema che, di fatto, rallenta e ostacola la realizzazione delle opere già programmate e in alcuni casi già finanziate. Spesso si sfiora il ridicolo, con i fondi che finiscono per essere sottratte dall’iniziale allocazione ed essere destinate ad altre opere.” Antonio Castellucci Segretario generale Cisl Taranto Brindisi nel suo intervento ha rilanciato “il paradigma lavoro, ambiente, salute, sicurezza che è da rispettare per tutte le vertenze dalle più grandi alle più piccole, in tutti i settori, sia per i lavoratori diretti che per quelli impegnati nell’ appalto e nell’ indotto. Il settore edile è direttamente coinvolto nella mole di investimenti di cui è dotato il Contratto istituzionale di sviluppo dell’area di Taranto rispetto al quale sollecitiamo l’accelerazione della progettazione e dell’avvio dei cantieri. Per il territorio di Brindisi rilanciamo la nostra proposta di un Patto sociale che consenta di implementare politiche attive per il lavoro, soprattutto giovanile. Taranto e Brindisi non hanno nulla da invidiare quanto a potenzialità produttive, logistiche ed infrastrutturali rispetto ad altri territori ma è necessario che la politica e le istituzioni accettino la sfida della concertazione per creare percorsi di sviluppo concreto e per il lavoro.” Franco Turri, Segretario generale nazionale Filca Cisl ha sottolineato che “l’unica risposta al populismo è il lavoro con cui scrivere il futuro, la speranza, la sicurezza sociale. Ecco perché è necessaria la concertazione perché ciascuno, nel suo ruolo, possa agire corresponsabilità per lo sviluppo, l’occupazione, la formazione, l’innovazione tecnologica. Il lavoro è un benessere da salvaguardare ed anche da promuovere seguendo il percorso dei Patti sociali. La rincorsa al massimo ribasso è elemento di divisione. Lo scorso anno a fronte di 600 mila lavoratori censiti nelle Casse Edili, ben 750 mila hanno lavorato con partita Iva.” A conclusione dei lavori congressuali, il Segretario generale Franco Turri ha proposto di non procedere subito alla elezione del Segretario generale della Filca Cisl Taranto Brindisi, carica alla quale ha indicato il nominativo di Ivo Fiore anticipando che servirà un periodo di reggenza della Filca Cisl territoriale affidata al Segretario generale Filca Cisl di Puglia, Crescenzio Gallo. Il Consiglio generale ha approvato la proposta di delibera all’unanimità.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.