Sicurezza sul lavoro e lotta alle molestie. Cgil, Cisl, Uil Firenze e Confapi presentano il contenuto di due importanti accordi firmati

Firenze, 29 marzo 2017. Illustrati i dati sull’aumento delle malattie professionali e degli incidenti sul lavoro, anche se si stima che le denunce  siano inferiori rispetto alla reale situazione, e questa cosa preoccupa. I tre sindacati vogliono lanciare “una vertenza su salute e sicurezza sul lavoro in tutto il territorio”

Cgil-Cisl-Uil Firenze e Confapi, presso la sede di Confapi a Firenze, presentano due accordi firmati tra le quattro sigle: uno che recepisce una direttiva europea contro le violenze e le molestie sul lavoro, l’altro che segna un’intesa su salute e sicurezza sul lavoro (punti principali: un’ora di assemblea retribuita in più su queste tematiche, clausola sociale nei cambi d’appalto, momenti di formazione e informazione anche in collaborazione con le scuole professionali). Nell'occasione si sono illustrati alcuni dati su malattie professionali e incidenti sul lavoro (vedi sotto). I tre sindacati intendono lanciare “una vertenza sulla salute e sulla sicurezza sul lavoro in tutto il territorio fiorentino, perché con gli attacchi ai diritti sul lavoro, con la crisi, con il cambio dei modelli produttivi preoccupano gli infortuni e le molestie sul lavoro, oltre che le malattie professionali”.

I DATI

Malattie professionali (dati Inail): in Toscana nei primi due mesi del 2017 ci sono state 1.255 denunce (nello stesso periodo dell’anno scorso furono 1.141): circa mille di queste nel settore industria-servizi, 189 in agricoltura. La provincia più colpita è Pisa (196): Firenze ad ora è a quota 97 (nei primi due mesi dell’anno scorso furono 77). Sempre nei primi due mesi di quest’anno, le malattie professionali più denunciate in Toscana sono del sistema osteomuscolare e del tessuto connettivo (590), seguite da quelle del sistema nervoso (130), da quelle dell’orecchio (53), dai tumori (32), dalle patologie del sistema respiratorio (28).

Capitolo infortuni sul lavoro (dati Inail): nella provincia di Firenze sono aumentati da 10.202 a 10.396 le denunce tra 2015 e 2016. Gli incidenti mortali nel fiorentino sono calati: dai 18 nel 2015 si passa ai 9 del 2016. Tuttavia, i sindacati temono che le denunce siano “inferiori rispetto alla reale situazione, e questa cosa ci preoccupa”. 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.