Puglia. Al Congresso della Femca Cisl regionale confermato Lozito come segretario

Bari, 11 aprile 2017. “Avere cura dell’ambiente intorno a sé vuole dire avere cura di chi ci sta intorno, del futuro della nostra comunità e dei nostri figli, come drammaticamente dimostrato dai noti casi di inquinamento ambientale causato dalla produzione industriale, che anche nel nostro Paese, ha messo in ginocchio intere città negando il diritto alla salute, a migliaia di famiglie. È una sfida innanzitutto culturale, capace di generare benefici risultati, etici ed economici, evitando che i ritmi di consumo e quindi di spreco continuino a degenerare, come di fatto sta già avvenendo in diverse parti del nostro pianeta”. Lo ha detto il Segretario generale della Femca Cisl di Puglia, Danilo Lozito, nella sua introduzione al Congresso che lo ha confermato alla guida della Federazione che rappresenta e tutela i lavoratori dell' industria chimica e farmaceutica, delle aziende petrolifere, del gas e dell'acqua, delle miniere, delle aziende dei settori tessili e abbigliamento, della concia, delle pelli e delle calzature, delle aziende che producono o lavorano gomma e plastica, ceramica e piastrelle, vetro e lampade e i lavoratori delle aziende dei settori affini a questi settori. “Noi siamo parte di questo processo di cambiamento, e la Femca Cisl è profondamente coinvolta nel tema del Congresso nazionale dedicato alla persona e al lavoro, – ha sottolineato Lozito – lo testimoniano gli accordi siglati in questi anni sul tema della sicurezza ambientale e dei lavoratori. Non siamo un’associazione ambientalista, siamo coinvolti ed esposti su queste tematiche perché rappresentiamo chi lavora”. Alla celebrazione del Congresso hanno dato il loro contributo il Segretario generale della Cisl Puglia Basilicata, Daniela Fumarola e il Segretario della Femca Cisl nazionale, Giovanni Rizzuto. Lozito ha ripercorso le problematiche che in questi ultimi 4 anni hanno interessato i territori pugliesi: “in Capitanata la situazione continua ad essere drammatica. La desertificazione industriale di cui ha sofferto l’intera provincia, ed in particolare la città di Manfredonia, è stata la logica conseguenza della sottoscrizione dello scellerato patto di area sottoscritto anni orsono. Imprenditori senza scrupoli, aiutati in modo inequivocabile dalla politica, hanno prosciugato fiumi di risorse che dovevano servire a ridare ossigeno al tessuto produttivo dell’intera area. L’unica realtà industriale che manteneva gli impegni assunti e che occupava un consistente numero di addetti, era la Manfredonia Vetro del Gruppo Sangalli. Ma anche in questo caso – ha aggiunto il Segretario della Femca – dobbiamo registrare l’apertura di una annosa vertenza che ormai ci vede impegnati da circa tre anni, cioè da quando lo stabilimento ha cessato di produrre”. Nella provincia di Bari si è gestita la vertenza Bridgestone scaturita nell’accordo siglato in collaborazione con la Segreteria nazionale al Mise, così come “in questo territorio va ricordata la Merk-Serono – aggiunge Lozito – azienda d’eccellenza nel campo farmaceutico, protagonista negli ultimi anni di investimenti importanti che ha consolidato l’unità produttiva, dando significative risposte occupazionali alla provincia barese”. Per ciò che riguarda il territorio di Taranto Brindisi la Femca è stata parte attiva nella Raffineria di Taranto, nel Petrolchimico di Brindisi, e nella Jindal Films, sempre a Brindisi. “Quest’ultima – spiega Lozito – ha annunciato una serie di investimenti che andranno a completamento nel 2020 e che porteranno nel territorio un numero elevato di nuove linee di produzione. Tali investimenti, stanno già cominciando a dare risposte occupazionali ad un territorio dove il tasso di disoccupazione raggiunge percentuali elevatissime”. A Lecce e provincia – ha ricordato il Segretario della Femca Cisl Puglia – si registrano caratteristiche prevalentemente legate alla manifattura con numerosi iscritti nel comparto tessile e nel calzaturiero, e una presenza minore nel comparto Energia e nel Chimico”. A conclusione dell’assise congressuale sono stati confermati nella squadra della Femca Cisl Puglia i membri di segreteria Angela Delosa e Addolorata Iaia.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.