Puglia. Si è concluso l’XI Congresso della Fisascat Cisl Puglia

Taranto, 11 aprile 2017. “I giovani e il lavoro di domani – L’azione del sindacato” è stato lo slogan dell’XI Congresso Fisascat Cisl Puglia celebrato in data odierna presso Masseria Chiancone Torricella, Strada Provinciale 51, a Martina Franca (Ta). “Le nostre province hanno tra i problemi maggiori quelli legati al lavoro sommerso. I giovani sono i primi a subire le conseguenze della mancanza di opportunità, accontentandosi di quello che c’è, fenomeno che si sviluppa in un eccessivo precariato. Siamo fortemente convinti che educare le nuove generazioni ad un lavoro giusto, garantito, regolamentato, sia un grande compito di civiltà” ha sostenuto Vincenzo Riglietta, Segretario generale uscente, illustrando la relazione introduttiva, a conclusione della quale gli è stata consegnata una medaglia d’oro. Intervenendo nel dibattito, Daniela Fumarola, Segretario generale Cisl Puglia Basilicata ha parlato di “un contesto generale di individualismo e rancoroso, che confligge con i valori della Cisl. Al sindacato vengono chieste certezze e noi dobbiamo essere soggetti e testimoni di speranza. Dobbiamo essere pellegrini più che viaggiatori, contribuendo allo sviluppo integrale della persona, la cui dignità è maggiore degli interessi economici. Oggi grazie alla Cisl il sindacato si è appropriato del dialogo con il Governo, questione non scontata fino a pochi mesi fa.” Fumarola ha, anche, citato una serie di questioni riaperte, dal nuovo modello di relazioni industriali alla riforma Fornero, dalla riforma del sistema fiscale alla Industry 4.0, ecc. sostenendo “la necessità di non scaricare solo su lavoratori e pensionati i costi della crisi e, soprattutto, di affrontare la quarta rivoluzione industriale non considerandola affatto come una scure pericolosa che non offre speranza e opportunità per il futuro del Paese. Ci sono ancora tante differenze e discriminazioni, soprattutto verso quanti, i giovani in particolare, sono fuori del mercato del lavoro e a queste persone dobbiamo assicurare rappresentanza e tutele. Qualche forza politica che pensa ad un sindacato inutile non sa di cosa parla. Grazie al sindacato, tanto ancora il Paese e la nostra Regione potranno realizzare. E’ l’impegno che rilanciamo nella presente stagione congressuale della Cisl, con la concertazione e la contrattazione che consideriamo gli elementi di forza di un coerente dialogo sociale.” Pierangelo Raineri, Segretario generale nazionale Fisascat Cisl ha sottolineato che “il problema primario del nostro Paese è la mancanza di lavoro per i giovani. L’alternanza scuola-lavoro e l’internazionalizzazione devono diventare impegni prioritari per offrire loro nuove opportunità occupazionali in un mondo del lavoro che sta cambiando. In Europa non c’è una regolamentazione della rappresentanza datoriale ma quella sindacale esiste già. E’ necessario porre fine alla precarietà dei lavoratori socialmente utili ed è da scongiurare il lavoro domenicale e festivo. I settori commercio, turismo, terziario, non sono ancora sviluppati compiutamente nel Mezzogiorno e in Puglia in particolare, eppure in prospettiva l’80% dell’occupazione sarà legata a questi importanti e strategici segmenti produttivi del nostro Paese.” Il Direttivo Fisascat Cisl Puglia espresso dall’XI Congresso ha eletto Antonio Arcadio Segretario Generale e su sua proposta componenti di Segreteria Maria Ruta e Leonardo Piacquadio.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.