Toscana. Concluso il Congresso della Fit Cisl regionale

Firenze, 12 aprile 2017. Stefano Boni è stato confermato alla guida della Fit Toscana, la Federazione Cisl che si occupa dei trasporti e dei servizi all’ambiente. Ad eleggerlo, all’unanimità, è stato il Consiglio generale, legittimato dall’11° Congresso tenutosi a Tirrenia ieri ed oggi. All’assise hanno partecipato il segretario generale nazionale Fit Antonio Piras e i segretari nazionali Salvatore Pellecchia e Pasquale Paniccia, il segretario generale Cisl Toscana Riccardo Cerza e il segretario generale aggiunto Cisl Toscana Ciro Recce. Boni, 58 anni, sposato e con un figlio, è dipendente del Gruppo FS–Trenitalia. E’ stato eletto la prima volta alla guida della Fit al congresso del 2009, confermato nel 2013 e nuovamente oggi. Insieme a lui sono stati eletti a comporre la Segreteria regionale Fit, Francesco Chiaravalli (segretario generale aggiunto), Franco Fratini, Fabiano Casini e Angela Settembrini. “Siamo in una fase delicata per il Paese – ha detto Boni - è necessario che il Governo riveda la politica neo liberista portata avanti in Italia, in quest’ultimi 15 anni, con la quale, prima attraverso la liberalizzazione e poi con la privatizzazione dei servizi e senza aver coinvolto i lavoratori, non è stato prodotto sviluppo, né nuovi posti di lavoro, né benessere per la società. Il risultato è stato quello di creare precarietà, insicurezza e preoccupazione in milioni di lavoratori; ora, solo mettendo in campo una nuova politica, riportando al centro la famiglia e l’individuo, agendo sul rilancio dei consumi attraverso anche la valorizzazione delle aziende pubbliche ormai risanate anche con i sacrifici dei lavoratori, si potrà recuperare credibilità e stabilità per i lavoratori interessati.” La Fit Toscana è una federazione in salute che conta oltre 6 mila iscritti, con un trend di crescita attorno al 5% rispetto al congresso precedente, 4 anni fa.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.