Lazio. Terrinoni "Chiave di volta per funzionamento efficiente e sostenibile delle partecipate non è privatizzazione ma organizzazione del lavoro ottimale"

Roma, 12 aprile 2017.  "Solo con la la partecipazione attiva e positiva dei lavoratori, grazie anche ad un percorso di relazioni sindacali continue, si può perseguire contemporaneamente sia il bene comune per la cittadinanza che un’organizzazione efficiente dell’azienda partecipata e della Pubblica amministrazione" Ne è convinto Paolo Terrinoni, segretario generale della Cisl di Roma Capitale e Rieti, che cita a tal proposito i "recenti e importanti accordi raggiunti in settori strategici per la città come quello della sanità, con il varo del Piano per l’abbattimento delle liste di attesa che è stato firmato ieri, e l’accordo odierno in materia di trasporti raggiunto in Atac che va ad aggredire il fenomeno dell’evasione tariffaria con il contributo dei dipendenti".   “Come abbiamo esplicitato in occasione del nostro Congresso territoriale, infatti, -prosegue Terrinoni- riteniamo convintamente che la chiave di volta per un funzionamento efficiente e sostenibile delle partecipate non sia la privatizzazione ma una organizzazione del lavoro ottimale, con costi sostenibili e manager capaci, onesti e in grado di valorizzare e motivare il personale. Ci aspettiamo che questi due importanti accordi siano presi da esempio per chi deve governare una città complicata come la nostra Capitale, in modo da attivare relazioni sindacali continue nel tempo”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.