Marche. Al via il Congresso della Fnp Cisl Marche

Ancona, 24 aprile 2017. Mercoledì 26 e giovedì 27 aprile si svolgerà il 12° Congresso regionale della Federazione dei pensionati (FNP) della Cisl Marche. L'appuntamento è per le 15.00 di mercoledì 26 a "Villa Anton" di Recanati. Il Congresso è l'appuntamento attraverso il quale, ogni quattro anni, la FNP rinnova i suoi organismi dirigenti e definisce le linee di politica sindacali per il quadriennio successivo. I 151 delegati al Congresso sono stati eletti dai Congressi delle 13 Rappresentanze Sindacali Locali (le articolazioni della FNP sul territorio regionale) svolti nei mesi scorsi, ed eleggeranno i componenti del Consiglio generale, il principale organismo direttivo della FNP. A sua volta quest'ultimo eleggerà i tre componenti della Segreteria regionale, tra i quali il Segretario generale. La FNP Cisl Marche conta quasi 83.000 iscritti in tutta la Regione, ed è presente sul territorio attraverso 130 tra sedi e recapiti. Svolge attività di tutela e assistenza sociale e previdenziale, insieme ad un'intensa attività di contrattazione sociale nei confronti di enti e istituzioni locali. Sono circa 188 gli accordi firmati dal 2011 al 2015 nelle Marche, sui temi del della fiscalità locale, dei servizi per l'infanzia, della povertà e dell'esclusione sociale, del territorio, della sanità e del mercato del lavoro. Il Congresso sarà preceduto da una tavola rotonda che si terrà alle ore 17.00 di mercoledì 26, sul tema del rapporto tra servizi per l'infanzia, lavoro sociale di cura svolto in famiglia - e connesse disparità di genere - qualità della vita dei pensionati e loro partecipazione attiva alla vita sociale e sindacale. Sono previsti interventi di Fatima Farina dell'Università di Urbino e Andrea Principi dell'INRCA-IRCCS. Nella giornata del 27 aprile sarà invece presente il Segretario generale nazionale, Ermenegildo Bonfanti. «Questo Congresso - sostiene il Segretario generale della FNP Marche Mario Canale - è il momento culminante di un percorso iniziato più di 3 mesi fa. In più di 70 assemblee svolte su tutto il territorio regionale abbiamo incontrato migliaia di pensionati iscritti, confrontandoci con i loro problemi, e provando ad interpretare le loro paure e le loro preoccupazioni, oltre che le loro aspettative e speranze». «Mentre la fiducia nelle organizzazioni sindacali - conclude Canale - sembra ridotta ai minimi storici, le nostre sedi sempre piene di gente dimostrano come oggi sia aumentato il bisogno di sindacato. Al gruppo dirigente che sarà eletto al Congresso spetterà quindi il compito di intensificare l'opera di tutela, promozione del lavoro e coesione sociale che il sindacato, anche quello dei pensionati, svolge quotidianamente».

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.