Puglia. Gianfranco Gasbarro eletto Segretario della Fim Cisl Puglia

Bari, 4 maggio 2017. ’Il futuro è qui’. Questo lo slogan scelto dalla Fim Cisl Puglia in occasione del X Congresso regionale che ha eletto alla guida della segreteria regionale fimmina Gianfranco Gasbarro, già reggente della stessa federazione sindacale e componente della segreteria nazionale dei metalmeccanici. Eletti anche i componenti della nuova segreteria: Gianfranco Michetti, Segretario generale della Fim Cisl Bari e Valerio D’Alò, Segretario generale della Fim Cisl Taranto Brindisi. Interessanti gli spunti emersi durante il dibattito, impreziosito dal contributo offerto dal Segretario generale nazionale Fim Cisl, Marco Bentivogli, il quale ha rimarcato i valori che caratterizzano il percorso, a tutti i livelli, della Fim: “Siamo il sindacato della proposta che – ha aggiunto Bentivogli – nell’ambito della sua autonomia, intercetta le difficoltà di tutti i lavoratori, dando loro risposte concrete. La partecipazione è uno dei volani della nostra Organizzazione: è diversa dalla collusione con le aziende. La Fim partecipa, consapevole dell’esistenza di un Si e di un No, scegliendo in maniera responsabile. Al Sud la Fim Cisl – ha concluso – registra più iscritti”. Dal Congresso la richiesta di una più incisiva azione del sindacalismo internazionale e dell’industria dei metalmeccanici allo scopo di ridurre il divario tra paesi ricchi e paesi poveri, causato dalle grandi differenze esistenti sul piano dei diritti economici e normativi, che punti a valorizzare il modello sociale europeo. “Alla globalizzazione economica e dei mercati – è stato ribadito durante il dibattito – deve corrispondere la globalizzazione dei diritti e delle tutele”. Per la Fim Puglia, nell’ambito del lavoro politico-sindacale, è dovere di un sindacato perseguire la strada del confronto, contrattando con tutte le controparti, soprattutto quando è in gioco la tutela degli interessi dei lavoratori che si rappresentano. Il dibattito congressuale ha evidenziato le preoccupazioni sulla persistente grave crisi industriale che attraversa il paese; una crisi che rende ancora più grave il divario nord-sud, aumentando il disagio sociale e alimentando la corruzione, il lavoro nero, la criminalità. Il Congresso della Fim Cisl di Puglia infine, dichiara indispensabile la continua ricerca di percorsi unitari, anche alla luce della ritrovata unità sindacale sancita con il rinnovo del Ccnl, al fine di per governare la perdurante crisi economica e finanziaria in atto, e determinare al più presto possibile, una ripresa dei processi economici, che veda unite le persone per un futuro migliore. Nel chiudere i lavori, il Segretario nazione Fim Cisl, Nicola Alberta, ha rimarcato la necessità di adeguate politiche economiche: “Bisogna che aziende investano in innovazione e qualità – ha concluso – così il Paese potrà effettuare un salto in avanti”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.