• Manovra Furlan:

    Manovra
    Furlan: "Dal Presidente Conte molta attenzione sulle proposte del sindacato"

    Continua...

  • Rapporto CensisFurlan:

    Rapporto Censis
    Furlan: "Delinea il quadro di un paese che non cresce e non crede piu’ nel suo futuro"

    Continua...

  • Congresso Ituc Furlan:

    Congresso Ituc
    Furlan: "Serve un nuovo modello di produzione ma globalizzando anche i diritti delle persone"

    Continua...

  • L’appello del mondo cattolico

    L’appello del mondo cattolico
    "Costruiamo una vera Europa unita delle persone, del lavoro e della crescita"

    Continua...

  • FcaFurlan:

    Fca
    Furlan: "I nuovi investimenti di 5 miliardi
    annunciati dal Gruppo, una buona notizia
    per i lavoratori e per tutto il sistema - paese"

    Continua...

  • Infrastrutture Furlan:

    Infrastrutture
    Furlan: "Indispensabili per il futuro del nostro Paese e delle nostre imprese"

    Continua...

  • Pubblico Impiego Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan:

    Pubblico Impiego
    Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan: "Contratto, assunzioni, piu’ risorse e piu’ valore al lavoro pubblico"

    Continua...

  • ManovraCgil, Cisl, Uil:

    Manovra
    Cgil, Cisl, Uil: "Inadeguata e carente di una visione del Paese. Al via le assemblee nei luoghi di lavoro con le controproposte del sindacato”

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Alitalia. Oggi incontro al Mise. Furlan: "Bene ruolo Fs e partecipazione dei lavoratori"

Roma, 13 dicembre 2018 - "Ci sono le premesse positive, speriamo di avere dei risultati".  E' quanto ha dichiarato la Segretaria... continua

Terrorismo. Furlan: "Cordoglio per vittime attentato a Strasburgo, città simbolo Ue"

Roma, 12 dicembre 2018.  "Il grave attentato di Strasburgo è un colpo al cuore alla città simbolo dell’Europa unita. Ancora... continua

Rifiuti.Cuccello:"Siamo in una situazione di emergenza nazionale. Il Governo avochi a sé la questione dei rifiuti"

11 Dicembre 2018 -  “Sul tema dei rifiuti stiamo vivendo ormai una situazione di emergenza nazionale, come dimostra il rogo... continua

Migranti. Ocmin: "Uno sbaglio non ratificare il "Global Compact"

Roma, 11 dicembre 2018. “Per Il nostro Governo l’assenza alla Conferenza delle Nazioni Unite di Marrakech (Marocco) in cui circa... continua

Manovra. Furlan: "Le grandi opere non sono un tabù ma servono per la competitività ed il cambiamento del paese"

Roma, 11 dicembre 2018 -  "In Francia ci sono un mix di cause che hanno provocato gli avvenimenti di queste... continua

Labor TV

Annamaria Furlan ospite della trasmissione Radio Anch'io sul canale Rai Radio1

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • "Soprattutto al Sud serve un patto tra generazioni", intervento di Annamaria Furlan, 'Il Corriere del Mezzogiorno' del 9 Dicembre 2018

    FurlanL'ultimo Rapporto Censis ha delineato un quadro decisamente preoccupante per il nostro Paese, soprattutto per le regioni del Mezzogiorno. Abbiamo visto sfiorire la ripresa economica, sono cresciute le diseguaglianze sociali e l'emarginazione, i redditi non crescono, i giovani vanno a cercare lavoro all'estero come accadeva negli anni cinquanta. Ecco perché non c'é altra strada che ripartire, con decisione e provvedimenti straordinari dalla crescita allo sviluppo.(...) Lunedì incontreremo finalmente il Presidente del Consiglio Conte. Sono tante le questioni aperte ed è sicuramente importante che il Governo abbia riconosciuto finalmente l'importanza di aprire un dialogo con il sindacato.

FOCUS

  • Le priorità per la legge di Bilancio 2019: Piattaforma Cgi Cisl Uil

    bandiere cgil cisl uilLe proposte di Cgil, Cisl, Uil per la crescita e lo sviluppo del Paese, contenute nella Piattaforma approvata dagli Esecutivi unitari riuniti il 22 ottobre scorso per valutare il Def e la legge di Bilancio 2019.

  • Pensioni. Le richieste della Cisl per il confronto con il Governo

    richiestecislRoma, 10 agosto 2018. " Occorre che il Governo apra ai primi di settembre in vista della predisposizione della legge di stabilita' un confronto con il sindacato sul tema delle pensioni. La Cisl, unitamente alle altre confederazioni, ha recentemente inviato proprio una richiesta di incontro al Ministro del Lavoro allo scopo di discutere le possibili scelte da compiere in materia previdenziale". 

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Emilia Romagna. Sindacati metalmeccanici territoriali: ok dei lavoratori della Bosch Rexroth Oil Control sull’accordo integrativo aziendale

Modena, 10 maggio 2017. È stato approvato con quasi l’80 per cento dei voti favorevoli il rinnovo del contratto aziendale della Bosch Rexroth Oil Control. Nelle sette assemblee svolte nei tre stabilimenti di Nonantola (Modena), Pavullo nel Frignano (Modena) e Vezzano sul Crostolo (Reggio Emilia) hanno votato 1.070 lavoratori (pari al 74,7 per cento dei 1.433 addetti complessivi); 852 lavoratori hanno detto sì all’accordo siglato nelle scorse settimane da Fiom Cgil di Modena e Reggio Emilia, Uilm Uil di Modena e Fim Cisl Emilia Centrale, insieme alle rsu. L’accordo prevede innovazioni in termini di orario di lavoro, stabilizzazione dei precari e limitazioni al Jobs Act su licenziamenti, demansionamenti e controllo a distanza. «La partecipazione così alta al voto dimostra l’attenzione dei lavoratori sui contenuti dell’accordo e – commentano i sindacati - conferma che il vincolo del voto dei lavoratori, previsto con accordo sindacale del 2013, ha rafforzato la partecipazione democratica sulle scelte relative alle condizioni lavorative e normative in Bosch». I lavoratori, con il loro ampio consenso, hanno certamente premiato la riduzione dell’orario di lavoro che spetta a tutti i lavoratori a turno. Per i reparti a 15 turni settimanali (mattina, pomeriggio, notte), l’orario notturno passa a 6 ore e 45 minuti retribuite 8 ore, mentre le pause su tutti e tre i turni rimangono confermate. Per i reparti che lavorano a ciclo continuo fino al sabato, sono previste due tipologie di orari settimanali: una di 33,5 ore medie su due settimane e l’altra di 30 ore settimanali, entrambe pagate 40 ore. Bosch inoltre potrà lavorare in regime di orario flessibile plurisettimanale, ma previo accordo sindacale. Le ore aggiuntive per rispondere al picco produttivo, che verranno recuperate nella seconda metà dell’anno, saranno pagate con la maggiorazione del 50%. Altro punto qualificante dell’accordo riguarda il livello occupazionale con il superamento dell’utilizzo dello staff leasing e il percorso in 36 mesi per la stabilizzazione dei somministrati, che nel 2017-18 trasformerà circa 75 contratti precari in assunzioni. Inoltre, per i somministrati il diritto alla stabilizzazione scatta dopo i primi 18 mesi e nei successivi 18 mesi può essere interrotta solo da un calo produttivo, con diritto di precedenza in caso di nuovi inserimenti. Il ruolo della rappresentanza sindacale dei somministrati è temporaneamente affidato alle rsu di stabilimento, che acquisiranno agibilità sindacale anche nei confronti delle agenzie, garantendo un livello di tutela e protezioni all’interno del luogo di lavoro per tutti i lavoratori in somministrazione. «Si tratta di un risultato importante raggiunto con una significativa modifica delle posizioni aziendali per attuare il ciclo continuo – aggiungono Fim, Fiom e Uilm – considerando che solo a febbraio Bosch, presentando il nuovo piano industriale, aveva previsto nel corso del 2017 una riduzione della forza lavoro di 138 lavoratori nei tre stabilimenti. Questo accordo attua certamente una redistribuzione del lavoro basata sul maggior utilizzo degli impianti, ma a fronte anche di una significativa riduzione di orario. Per questo siamo particolarmente soddisfatti di questo accordo, tra i più innovativi nel panorama industriale italiano». Sul salario, c’è la restituzione ai lavoratori di 40 ore di Par (permessi annui retribuiti) in precedenza utilizzati per contribuire alla riduzione dell’orario di lavoro. Si è continuato il percorso di armonizzazione dei trattamenti economici e normativi nei tre stabilimenti – a Pavullo verrà riconosciuto il diritto alla mensa e un aumento di 300 euro annui di salario consolidato –, l’aumento della maggiorazione fino al 30% del turno notturno, un’indennità di disagio per chi lavora nei 18 turni che varia da 40 a 50 euro giornalieri a seconda del turno, il riconoscimento del pagamento al 100% dei primi 3 giorni di malattia (non previsto nel ccnl). I massimali del premio di risultato sono fissati a 1.900 euro nel 2017, 2.000 euro nel 2018 e 2.100 nel 2019-2020, legati a indicatori sia economici che tecnici. L’accordo ha consentito anche limitazioni al Jobs Act, in particolare sui licenziamenti individuali disciplinari e per giustificato motivo oggettivo. Nel primo caso, il provvedimento dovrà far riferimento alla proporzionalità del sistema sanzionatorio contenuto nel ccnl. Nel secondo caso si avvierà un percorso per trovare soluzioni alternative al licenziamento. Il controllo a distanza (installazione di impianti audio-visivi, sistemi gps e satellitari) sarà possibile solo con accordo sindacale, a differenza di quanto previsto dalla legge, mentre sul demansionamento è previsto un confronto in commissione aziendale per soluzioni differenti.

PROSSIMI EVENTI

Nessun evento trovato

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

Manovra, trattativa con Bruxelles fino all'ultimo decimale

Il premier Giuseppe Conte: questa legge di bilancio è coerente, fondamentale il dialogo con la Ue. Il ministro dell’Economia, Giuseppe...

A Roma aria irrespirabile, tra diossina e scaricabarile

All’indomani del rogo, la sindaca annuncia un nuovo impianto e tutti si scoprono favorevoli alla chiusura del Tmb...

Gilet gialli, cosa c'è dietro l'utopia barricadera

I sindacati francesi ribadiscono il loro no alle violenze, ma accusano l'Eliseo di aver lasciato crescere la rabbia ed il...

Roma, raccolta rifiuti a rischio dopo l’incendio al Tmb Salario

Cisl e Fit di Roma chiedono all’Amministrazione comunale di trovare insieme una soluzione per una gestione efficiente dei rifiuti che...

Il cambiamento non c’è, italiani delusi e incattiviti

Rapporto sulla situazione sociale. Il direttore generale Valerii: lavoro vera emergenza. Diminuisce potere d’acquisto, aumentano le diseguaglianze. Furlan: il Paese...

CONQUISTE DEL LAVORO

Manovra, trattativa con Bruxelles fino all'ultimo decimale

Il premier Giuseppe Conte: questa legge di bilancio è coerente, fondamentale il dialogo con la Ue. Il ministro dell’Economia, Giuseppe...

A Roma aria irrespirabile, tra diossina e scaricabarile

All’indomani del rogo, la sindaca annuncia un nuovo impianto e tutti si scoprono favorevoli alla chiusura del Tmb...

Gilet gialli, cosa c'è dietro l'utopia barricadera

I sindacati francesi ribadiscono il loro no alle violenze, ma accusano l'Eliseo di aver lasciato crescere la rabbia ed il...

Roma, raccolta rifiuti a rischio dopo l’incendio al Tmb Salario

Cisl e Fit di Roma chiedono all’Amministrazione comunale di trovare insieme una soluzione per una gestione efficiente dei rifiuti che...

Il cambiamento non c’è, italiani delusi e incattiviti

Rapporto sulla situazione sociale. Il direttore generale Valerii: lavoro vera emergenza. Diminuisce potere d’acquisto, aumentano le diseguaglianze. Furlan: il Paese...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa