Puglia. Ilva: è inaccettabile l’ennesimo rinvio per la Fim Cisl Taranto Brindisi

Taranto, 12 maggio 2017. “Apprendiamo in queste ore dalla stampa - metodo oramai preferito dalla struttura commissariale - della volontà di rinviare ulteriormente i termini di cessione di Ilva. Forse ci si dimentica che il tempo sta logorando lo stabilimento, che c'è un’Aia da realizzare, un’ambientalizzazione dovuta a tutta la città di Taranto. Non da meno c’è necessità di lavoro, di rilancio dello stabilimento perché ora più che mai, i lunghi mesi in Cds prima, in cassa integrazione ora, pesano oltremodo sulle spalle delle famiglie dei lavoratori. L’appalto è allo stremo ed ogni annuncio di rinvio non genera certo tranquillità. Auspichiamo che i termini avvengano quanto prima per il rispetto che Ilva deve ai lavoratori tutti – dell’appalto e dell’indotto compresi - ed ai cittadini di Taranto”. Così in una dichiarazione Valerio D’Alò, segretario generale della Fim Cisl Taranto Brindisi.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa