Puglia. Ilva: è inaccettabile l’ennesimo rinvio per la Fim Cisl Taranto Brindisi

Taranto, 12 maggio 2017. “Apprendiamo in queste ore dalla stampa - metodo oramai preferito dalla struttura commissariale - della volontà di rinviare ulteriormente i termini di cessione di Ilva. Forse ci si dimentica che il tempo sta logorando lo stabilimento, che c'è un’Aia da realizzare, un’ambientalizzazione dovuta a tutta la città di Taranto. Non da meno c’è necessità di lavoro, di rilancio dello stabilimento perché ora più che mai, i lunghi mesi in Cds prima, in cassa integrazione ora, pesano oltremodo sulle spalle delle famiglie dei lavoratori. L’appalto è allo stremo ed ogni annuncio di rinvio non genera certo tranquillità. Auspichiamo che i termini avvengano quanto prima per il rispetto che Ilva deve ai lavoratori tutti – dell’appalto e dell’indotto compresi - ed ai cittadini di Taranto”. Così in una dichiarazione Valerio D’Alò, segretario generale della Fim Cisl Taranto Brindisi.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.