Lazio. Esso. Sarà trasferita in Liguria la sede di Roma. 250 i lavoratori coinvolti

Roma, 26 Maggio 2017 - La Esso ha preso la decisione di trasferire  in LIguria la sede  di Roma sita in via della Magliana. Dopo Almaviva, Sky e Mediaset, un’altra grande azienda, come riportato dal corriere della sera di oggi, sta per lasciare il territorio romano. "Una decisione _ spiega Paolo Terrinoni, Segretario Generale della CISL di Roma Capitale Rieti - che coinvolge 250 lavoratori. Chi non accetterà la nuova destinazione sarà licenziato. Le grandi aziende, ormai, preferiscono andarsene nel centro nord dove le condizioni ambientali sono più favorevoli e dove ci sono più possibilità di sviluppo - osserva Terrinoni - ricordando come l'esodo comporti "non solo la perdita di posti di lavoro, come è successo per i 1666 di Almaviva, i 200 di Sky, e come probabilmente succederà per i 140 di Mediaset, ma anche un abbassamento della qualità del lavoro per chi rimane nella capitale. Questo vuol dire  - prosegue il Segretario - che Roma non è più un luogo di attrazione. Un segnale negativo dovuto a diversi e molteplici fattori. Il principale quello di essere una città difficile da governare, stretta tra una burocrazia lenta e una macchina amministrativa complessa, e che sembra non attirare più lavoro e investimenti. Insomma Roma da quartier generale delle società, sta diventando piano piano una succursale. Interi pezzi di città che stanno andando via dopo che avevano scelto la capitale nel momento di maggiore sviluppo economico" conclude.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa