• Manovra Il 9 febbraio a Roma la manifestazione nazionale Cgil, Cisl, Uil

    Manovra
    Il 9 febbraio a Roma la manifestazione nazionale Cgil, Cisl, Uil

    Continua...

  • Sindacato Furlan:

    Sindacato
    Furlan: "Cisl primo sindacato nel comparto istruzione e funzioni centrali P.A. Ottimi risultati in tutti i settori del Pubblico Impiego"

    Continua...

  • Riders Sentenza di Torino passo importante. Ora elevare le tutele a tutti i lavoratori della gig economy

    Riders
    Sentenza di Torino passo importante. Ora elevare le tutele a tutti i lavoratori della gig economy

    Continua...

  • MigrantiFurlan:

    Migranti
    Furlan: "Positivo l'accordo su Sea Wacht e Sea Eye. Giusto che sia l’Europa a farsi carico dell’accoglienza"

    Continua...

  • Sindacato  Giovanna Ventura eletta Presidente del Caf Cisl nazionale

    Sindacato
    Giovanna Ventura eletta Presidente del Caf Cisl nazionale

    Continua...

  • Pensioni Cisl e Fnp:

    Pensioni
    Cisl e Fnp: "Inaccettabile la riduzione della rivalutazione per finanziare altre misure. Pronti alla mobilitazione per cambiare la norma"

    Continua...

  • L’appello del mondo cattolico

    L’appello del mondo cattolico
    "Costruiamo una vera Europa unita delle persone, del lavoro e della crescita"

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Decretone. Cisl: ‘quota 100’ opportunità per lavoratori ma sistema dovrà continuare ad essere riformato

Roma, 18 gennaio 2019 - “Le possibilità di andare in pensione con "Quota 100", con cui si chiede un minimo... continua

Decretone. Furlan: "Ha bisogno di profonde correzioni"

Roma 18 gennaio 2019 - “Il decreto su quota 100 e Reddito di cittadinanza ha bisogno di profonde correzioni ed... continua

Minacce a Mentana. Furlan: "Inaccettabile questo clima di minacce ed intimidazioni"

17 gennaio 2019- "Solidarietà ad Enrico Mentana ed ai giornalisti di La7. È davvero inaccettabile questo clima di minacce, aggressioni... continua

Trivelle. Colombini: "Blocco autorizzazioni danneggia imprese nazionali"

Roma 17 gennaio 2019 - "Il blocco delle autorizzazioni delle trivelle danneggia le imprese nazionali, aumenta l’import dei combustibili ed... continua

Fca. Furlan : "Il governo riveda la tassa sulle auto che rischia di mettere a rischio gli investimenti in Italia"

Roma 14 gennaio 2019 - "L’annuncio di una messa in discussione del piano industriale di Fca da parte del Ceo... continua

Riders. Cgil, Cisl, Uil, bene sentenza Torino, ora estendere diritti e tutele attraverso accordo collettivo

Roma, 14 gennaio 2019 - “La sentenza di venerdì 11 gennaio della Corte di Appello di Torino ha sancito, in... continua

Labor TV

Manovra. Furlan: ora confronto con il sindacato o iniziativa nazionale

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • "Furlan ci spiega perché il governo fa il contrario di quello che serve", Il Foglio del 18 gennaio 2019

    furlan"E' il governo alla rovescia. Bloccano quello che dovrebbero rilanciare e finanziano quello che dovrebbero ridurre. Bloccano le infrastrutture, grandi e piccole, che collegherebbero il sud al nord del paese, e il nord al resto d'Europa, e così facendo congelano 100 miliardi di finanziamenti e tra i 4 e 500.000 posti di lavoro. E poi finanziano misure assistenzialistiche de dovrebbero ridurre la disoccupazione". (...) E alla domanda sulla legge di bilancio Furlan risponde "E' una manovra che non contiene alcuna leva per la crescita e lo sviluppo. E anzi tagli di 5,8 miliardi in tre anni il fondo di investimenti alle amministrazioni centrali, di 1,2 miliardi quelle per le amministrazioni territoriali". Per Furlan questo è un governo "nemico del cambiamento: quella che stiamo vivendo è la transizione del lavoro verso la digitalizzazione e l'informatizzazione"

FOCUS

  • Le priorità per la legge di Bilancio 2019: Piattaforma Cgi Cisl Uil

    bandiere cgil cisl uilLe proposte di Cgil, Cisl, Uil per la crescita e lo sviluppo del Paese, contenute nella Piattaforma approvata dagli Esecutivi unitari riuniti il 22 ottobre scorso per valutare il Def e la legge di Bilancio 2019.

  • Pensioni. Le richieste della Cisl per il confronto con il Governo

    richiestecislRoma, 10 agosto 2018. " Occorre che il Governo apra ai primi di settembre in vista della predisposizione della legge di stabilita' un confronto con il sindacato sul tema delle pensioni. La Cisl, unitamente alle altre confederazioni, ha recentemente inviato proprio una richiesta di incontro al Ministro del Lavoro allo scopo di discutere le possibili scelte da compiere in materia previdenziale". 

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Puglia. Un bando per aiutare lavoratori agricoli stranieri e italiani

31 maggio 2017. Un fondo per sostenere le spese per l’affitto e per curarsi destinato a lavoratori agricoli stranieri e italiani. E' l'iniziativa promossa da Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil per favorire l’integrazione dei braccianti agricoli stranieri aiutandoli a sostenere le spese dell'affitto di un’abitazione e quelle relative alle visite mediche. In vista dell’arrivo, nelle prossime settimane, di migliaia di lavoratori in provincia di Lecce, e in particolare nella zona di Nardò, impegnati nei campi nella raccolta dei prodotti ortofrutticoli, l'ente bilaterale Cassa Amica (assistenza malattia infortunio contrattuale in agricoltura), insieme con le organizzazioni sindacali e le associazioni datoriali provinciali Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil promuovono due bandi: uno riguardante l'erogazione, nel periodo tra il 1° giugno e il 30 settembre 2017, di contributi per le spese di locazione sostenute direttamente dai lavoratori o dalle aziende agricole e l’altro relativo al sostegno dei costi delle visite mediche da parte delle aziende.
Il bando relativo agli affitti è riservato ai lavoratori addetti alla raccolta in possesso di regolare permesso di soggiorno e di contratto di lavoro e alle aziende agricole iscritte all'Inps. Per queste ultime è necessario, tra i requisiti, che siano in regola con il versamento dei contributi alla Cassa Amica Lecce e con le normative per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Per ottenere il contributo, le aziende dovranno dimostrare di aver affittato locali poi concessi in uso gratuito ai lavoratori o di aver concesso in uso gratuito ai lavoratori locali di proprietà.“Questo bando – ha spiegato Salvatore Greco, presidente di Cassa Amica – è un’ambizione di modello di integrazione che proviamo a sperimentare nel nostro territorio. La Cassa si fa carico infatti delle spese di affitto delle abitazioni dei lavoratori affinché questi possano essere inseriti nel contesto sociale e svuotare, dunque, i campi di accoglienza. Un altro punto di forza di questo bando riguarda, inoltre, il fatto che siamo riusciti a coinvolgere le aziende che potrebbero mettere, infatti, a disposizione dei propri lavoratori un appartamento oppure un locale ad uso abitativo”.
“Il bando che presentiamo oggi è in una fase sperimentale, ma è un punto di partenza molto importante – dichiara Monica Accogli, segretaria generale Flai Cgil Lecce - perché va nella direzione verso cui abbiamo sempre spinto: verso la legalità e la trasparenza anche nelle politiche abitative. Una misura che mira a creare le condizioni per una vera integrazione dei lavoratori agricoli stranieri e non residenti nel contesto sociale in cui sono impegnati. L’auspicio è che si realizzi, nei prossimi anni, un albergo diffuso nel nostro territorio: la possibilità cioè di mettere a disposizione dei lavoratori migranti una rete di abitazioni private sfitte a prezzi calmierati con il contributo delle istituzioni e delle associazioni datoriali. Questo bando, sostenuto da parti datoriali e rappresentanti dei lavoratori, crea le condizioni per un sistema di accoglienza diverso, che evita la ghettizzazione dei lavoratori, l’illegalità e il caporalato. Rappresenta un’opportunità di crescita sia per chi viene accolto ma anche per chi accoglie. Questo è poi l’anno del banco di prova per la legge 199/2016 di contrasto al caporalato: l’obiettivo è quello di dare gambe e piena applicabilità alla legge nel nostro territorio e con questo obiettivo la Flai proprio in questi giorni ha avviato l’attività di sindacato di strada nei campi del nostro territorio”.

“In questo modo – aggiunge il direttore di Coldiretti Lecce, Giuseppe Brillante – vogliamo dare un'accelerazione nel percorso di un sempre maggiore rispetto della legalità nei rapporti di lavoro del mondo agricoli. Vogliamo dimostrare che questi lavoratori stranieri possono fare a pieno parte dei contesti territoriali che li ospitano e per i quali territori si spendono con il proprio lavoro”.

“Il cancro del caporalato agricolo continua ad essere una ferita mortale nel nostro paese. - ha commentato Gianluigi Visconti, Segretario generale Fai Cisl Lecce – Un crimine che colpisce lavoratrici e lavoratori sia migranti che italiani; sono quasi 400.000 gli sfruttati nei campi, vittime di un sistema gestito e controllato in gran parte dalle agro-mafie che muovono un giro d'affari di oltre 20 miliardi di euro l'anno.

Contro questo fenomeno terribile abbiamo scatenato, come sindacato, un'offensiva che ha messo in chiaro un concetto: la piaga si sana insieme, non ammette scorciatoie e richiede un intervento complesso, articolato, e soprattutto partecipato; ecco perché, come Fai Cisl, abbiamo da sempre creduto fortemente nella contrattazione e nella bilateralità. In questa cornice va inquadrato l’intervento che abbiamo compiuto come ente bilaterale. Per comprendere appieno la reale portata, occorre, inoltre, leggere tra le righe dei provvedimenti; sono stati offerti alle aziende diversi strumenti per permettere loro un percorso di trasparenza e legalità e, nello stesso tempo, di convenienza economica. Le aziende che non utilizzano questi strumenti hanno poco interesse nel far cambiare veramente lo stato attuale delle cose. La pubblicazione dei bandi rappresenta quindi una prima vittoria di una ipotetica gara a tappe verso un traguardo di civiltà e di integrazione, che premia un metodo di lavoro concertato”.

“La Confagricoltura Lecce esprime soddisfazione per il contributo alla soluzione del problema alloggiativo dei lavoratori agricoli – dichiara Diego Lazzari, direttore di Confagricoltura Lecce - Unione provinciale agricoltori - cui l’ente bilaterale ha risposto con il bando in questione che interviene in favore dei lavoratori e delle imprese le quali, pur non essendovi tenute, si attivano per la risoluzione del problema alloggiativo. Si auspica che le incomprensioni ancora in atto per il lavoro agricolo nel territorio di Nardò, possano essere superati attraverso un positivo e costruttivo confronto. Non serve a nulla vietare e costringere le imprese e i lavoratori con ordinanze di divieto del lavoro nei campi, ma è sufficiente applicare le leggi in vigore”.

“Alla base della scelta che ci ha portato a elaborare e deliberare, in qualità di ente bilaterale, questo bando – dichiara Mauro Fioretti, segretario Uila Lecce - c'è innanzitutto la profonda convinzione che occorre incidere concretamente sul fenomeno del caporalato, sulle sue cause e sui suoi effetti. Il fenomeno del caporalato è un fenomeno complesso con tante sfaccettature, un fenomeno che trova terreno fertile dove maggiori sono i bisogni e le necessità dei lavoratori migranti impegnati nelle grandi stagioni di raccolta. L’alloggio è sicuramente una necessità primaria, lo è per i lavoratori italiani che risiedono in quel territorio, lo è soprattutto per chi arriva da lontano con la speranza di trovare un lavoro. Noi riteniamo sia fondamentale fare un salto di qualità in questo ambito: occorre creare un'alternativa esigibile al ghetto, occorre fare in modo che i lavoratori stagionali possano integrarsi fino in fondo con gli abitanti, non solo neretini ma anche dei paesi limitrofi, occorre farli diventare cittadini a tutti gli effetti, ancorché stagionali, perché solo così verrà meno quella condizione di isolamento e ‘segregazione di fatto’ che sta alla base di tutte le violazioni e i soprusi”.

“L'Ente bilaterale "Cassa Amica" è composto dalle organizzazione sindacali e datoriali che sottoscrivono il contratto dei lavoratori agricoli e che con atto di generosità – sottolinea Vito Murrone, direttore provinciale CIA Lecce -  hanno messo a disposizione dei lavoratori stagionali della provincia di Lecce un contributo, a favore dei lavoratori, per il costo dell'affitto. Alle aziende che, pur non avendone obbligo, si impegnano a trovare una adeguata soluzione abitativa ai propri lavoratori. Tutto ciò al fine di far emergere la legalità dei rapporti di lavoro e condizioni civilmente accettabili per i lavoratori”. 

Lecce, 31 maggio 2017                                 

PROSSIMI EVENTI

Nessun evento trovato

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

Tim ribassa le stime di bilancio. Tonfo in Borsa

I risultati preliminari del 2018 e le previsioni per il 2019 non sono una vera sorpresa per il mercato...

Tunisia, la rivolta dei dipendenti pubblici

Nuove proteste in vista dopo il maxi sciopero generale proclamato dall’Ugtt che ieri ha paralizzato il paese. Il governo, che...

Le critiche dei sindacati al decretone del Governo

Troppi paletti e poche risorse sul reddito di cittadinanza, mentre quota 100 penalizza le donneCgil Cisl e Uil contestano il...

Medici, veterinari e dirigenti sanitari in piazza a Roma per il contratto

Oggi la protesta promossa da tutti sindacati di categoria, davanti al ministero della Pubblica Amministrazione, contro Governo e Regioni...

L’industria tira il freno, deboli fatturato e ordini

L'Istituto segnala un progressivo rallentamento della crescita con segnali di flessione a novembre, dovuti alla debolezza della domanda...

CONQUISTE DEL LAVORO

Tim ribassa le stime di bilancio. Tonfo in Borsa

I risultati preliminari del 2018 e le previsioni per il 2019 non sono una vera sorpresa per il mercato...

Tunisia, la rivolta dei dipendenti pubblici

Nuove proteste in vista dopo il maxi sciopero generale proclamato dall’Ugtt che ieri ha paralizzato il paese. Il governo, che...

Le critiche dei sindacati al decretone del Governo

Troppi paletti e poche risorse sul reddito di cittadinanza, mentre quota 100 penalizza le donneCgil Cisl e Uil contestano il...

Medici, veterinari e dirigenti sanitari in piazza a Roma per il contratto

Oggi la protesta promossa da tutti sindacati di categoria, davanti al ministero della Pubblica Amministrazione, contro Governo e Regioni...

L’industria tira il freno, deboli fatturato e ordini

L'Istituto segnala un progressivo rallentamento della crescita con segnali di flessione a novembre, dovuti alla debolezza della domanda...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa