Emilia Romagna. Allo zuccherificio Coprob di Minebrio (Bo) eccezionale affermazione della Fai Cisl

Bologna, 31 maggio 2017. La Fai vola alle elezioni per il rinnovo della Rsu allo zuccherificio Coprob di Minerbio, in provincia di Bologna, che impiega 160 dipendenti. La Federazione agroalimentare della Cisl si impone conquistando per la prima volta i due terzi dei consensi ed eleggendo 4 delegati su 6, lasciando sia la Flai Cgil che la Uila Uil con 1 rappresentante. I delegati Fai eletti sono Davide Bonfiglioli, Giacomo Corazza, Omero Curati e Gabriele Finardi. Grande la soddisfazione di Paolo Tosti, segretario generale della Fai Cisl bolognese: "Un risultato straordinario - commenta - frutto di un lavoro egregio da parte dei nostri delegati in azienda, ai quali rivolgo il più grande plauso". Lo stabilimento, ricorda Tosti, "è il più grande d'Italia e leader nazionale per la vendita di zucchero sia sfuso che confezionato. Lavora ogni anno oltre un milione di tonnellate di bietole, che corrispondono a circa 135 mila tonnellate di zucchero. Una realtà importante, "che ha superato le incertezze della riforma del settore zucchero e adesso compete da protagonista nel settore grazie alla imprenditorialità di quel mondo cooperativo che proprio in queste terre ha trovato le sue espressioni migliori". Azienda in cui "la Fai si è sempre rafforzata negli ani fino allo storico risultato odierno". Congratulazioni e auguri anche dal segretario generale della Fai nazionale Luigi Sbarra: "L'affermazione alla Coprob conferma il lavoro di squadra svolto nel corso di anni in cui la Fai ha gestito con senso di responsabilità i problemi scaturiti dalla riforma del settore saccarifero. Un gioco di squadra che ha valorizzato al massimo il ruolo dei delegati, esaltando il loro protagonismo. Un caloroso grazie a chi ha contribuito a questo risultato, ai nostri candidati, agli associati e a tutti i lavoratori che hanno votato la Fai".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.