Puglia. Ilva Taranto, alta l'adesione dei lavoratori allo sciopero di quattro ore indetto da Fim Fiom Uilm e Usb

Taranto, 1 giugno 2017 - Oltre 2000  su una forza lavoro totale del turno di circa 3000 unità, i lavoratori che hanno aderito allo sciopero di 4 ore proclamato da Fim Fiom Uilm e Usb in concomitanza con l'incontro svoltosi al Mise tra le  Organizzazioni Sindacali ed il ministro Carlo Calenda. Numeri confortanti con una percentuale del 70% per le manutenzioni e 55% per l’esercizio. La mobilitazione è stata compatta. I lavoratori, insieme ai rappresentanti sindacali di Fim – Fiom – Uilm – Usb, "respingono con forza i numeri degli esuberi presentati da entrambe le cordate nei loro piani, che risultano così non negoziabili. Si dichiarano indisponibili a negoziare sui piani industriali presentati, poiché vanno riscritti garantendo salute,ambiente occupazione e salari. Ribadiscono, infine, la necessità di costruire una piattaforma rivendicativa che preveda il coinvolgimento della città. Ambiente, salute e lavoro sono imprescindibili per il rilancio di Ilva e della provincia ionica già fortemente in crisi".

 

Leggi anche:

Ilva. Ribadito il no della Cisl agli esuberi. Ilva. Ribadito il no della Cisl agli esuberi. "Adesso la trattativa deve modificare il Piano industriale"
1° Giugno 2017 - Si è concluso con un no fermo agli esuberi e la richiesta di modifica del piano industriale l'incontro sull'Ilva svoltosi oggi al...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa