Puglia. Cisl: Tavolo con il Ministero per salvare lavoratori Arif

Puglia, 4 luglio 2017. “Per ritrovare le coordinate relative al destino dei lavoratori dell’Arif è necessario un ultimo colpo di reni con l’istituzione di un tavolo tecnico presso il Ministero del Lavoro”. I Segretari generali della Cisl Puglia, Daniela Fumarola, e della Fai Cisl Regionale (federazione che rappresenta i lavoratori dell’agricoltura e delle attività connesse) Paolo Frascella lanciano l’allarme sulla sorte dei 112 impiegati a tempo determinato presso gli uffici dell’Agenzia regionale irrigui e forestale (ex Sma) a rischio di mancata proroga del rapporto di lavoro scaduta lo scorso 30 giugno. Secondo la Cisl “lasciare nel limbo dell’incertezza 112 persone è un atto ingiusto e fortemente penalizzante per questi lavoratori che vivono la loro precarietà da anni. Chiediamo un tavolo tecnico – osservano Fumarola e Frascella – che si insedi al Ministero del Lavoro con la Regione Puglia, il Commissario dell’Arif e le parti sociali per trovare una soluzione che impegni le Istituzioni nella ricerca di una strada che non lasci nessuno a casa. Si tratta di personale esperto e qualificato nella programmazione della manutenzione del territorio, nella pianificazione delle opere programmate dalla Regione e dall’Agenzia per la prevenzione incendi e la valorizzazione turistica. Ci appelliamo al Presidente Emiliano – concludono i sindacalisti – affinché questi lavoratori pugliesi non vadano ad ingrossare le fila dei disoccupati che, come ha appena certificato l’Istat, hanno ripreso a crescere nel Mezzogiorno d’Italia”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.