Puglia. Vertenza Brindisi multiservizi, Cisl e Fisascat: Subito un tavolo di concertazione

Brindisi, 10 luglio 2017 - "Gravissima la situazione finanziaria della Brindisi Multiservizi, determinata dal pignoramento in atto per circa 700 mila euro da parte di Equitalia e dalla conseguente impossibilità a fatturare il mese di giugno, che mette a rischio l’erogazione degli stipendi e della 14^ mensilità a favore degli attuali 180 dipendenti, compresi 23 lavoratori precari".  E' quanto denunciano le Segreterie territoriali Cisl e Fisascat Cisl in una nota osservando come pertanto per la stessa Società partecipata del Comune capoluogo sembri profilarsi,  un futuro immediato "all’insegna dell’incertezza, a partire dall’avvenuta nomina del nuovo Amministratore il quale, tuttavia, non risulta abbia ancora accettato l’incarico. Tutto ciò  - prosegue la nota - determina sofferenze oggettive, a partire dall’assenza di un piano industriale e dalle incertezze relative anche ai contratti dei 23 lavoratori precari, ovvero a tempo determinato con scadenza a fine 2017. Le Segreterie territoriali Cisl e Fisascat Cisl continueranno a monitorare l’intera delicata situazione ma hanno già formalizzato al Commissario prefettizio, Dott. Santi Giuffrè la richiesta di attivazione di un tavolo concertativo immediato, che si ascriva il compito di contribuire all’immediata risoluzione della delicatissima vertenza".

 

 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.