Puglia. Cisl Taranto Brindisi: non è chiara la visione del governo regionale per la promozione e lo sviluppo del territorio di Brindisi

Brindisi, 20 luglio 2017. “Il recente varo del nuovo esecutivo regionale pugliese, premessa la legittima titolarità del Presidente tanto nella scelta dei singoli componenti quanto nell’assegnazione delle deleghe, conferma tutte le perplessità più volte da noi manifestate, per l’assenza di almeno un rappresentante del territorio di Brindisi. Eppure, è arcinoto come quest’area particolarmente emblematica di un Sud in persistente sofferenza socio-economica ed occupazionale, sia meritevole di sinergie istituzionali e sociali maggiori, anche attraverso il segnale di un Assessore di espressione territoriale e, perciò, diretto conoscitore di questa area geografica, al fine di una rinnovata interlocuzione con il Governo regionale e nazionale premesso che, quest’ultimo, ha prefigurato opportunità positive qui di sviluppo aggiuntivo. E se continua a non essere molto evidente la visione del governo regionale per la promozione e lo sviluppo del territorio di Brindisi è, per mero esempio, di particolare evidenza la penalizzazione causata dall’attuale piano di riordino ospedaliero assolutamente penalizzante e contraddittorio rispetto alle problematiche socio-sanitarie che lo affliggono. E’ ampiamente noto che la Cisl non giudica i Governi a qualsiasi livello per la loro composizione o connotazione politica bensì dalle buone pratiche del dialogo e della contrattazione sociale, della partecipazione e della corresponsabilità che caratterizzano sempre e comunque l’azione di rappresentanza e di tutela quotidianamente esercitata a favore di milioni di persone, dal nostro sindacato che è libero, pluralista, democratico. Ma tutto questo non può esimerci dal rimarcare le riserve per il persistere di una ennesima esclusione, incomprensibile quanto immotivata, di esponenti brindisini in Giunta, con il serio rischio che ciò possa determinare nei concittadini ulteriore distacco e disaffezione per la politica e per l’istituzione regionale”.Così in una nota il Segretario della Cisl Taranto Brindisi, Antonio Castellucci.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.