• LavoroCisl:

    Lavoro
    Cisl: "Il Governo apra urgentemente un tavolo con il sindacato su ammortizzatori, politiche attive e Decreto Dignità. Servono risposte per migliaia di lavoratori nel nostro paese”

    Continua...

  • ManovraFurlan:

    Manovra
    Furlan: "Innovazione, ricerca, formazione, infrastrutture siano al centro dell'agenda di Governo"

    Continua...

  • A Salerno l'Assemblea nazionale di Cgil Cisl Uil

    A Salerno l'Assemblea nazionale di Cgil Cisl Uil
    "Parte la battaglia dei sindacati per il diritto ad una sanita’ piu’ efficiente ed universale”

    Continua...

  • IlvaCisl:

    Ilva
    Cisl: "Una bella notizia i tanti si’ all’accordo. Ora l’azienda rispetti tutti i punti dell’intesa"

    Continua...

  • SindacatoCisl:

    Sindacato
    Cisl: "Nessuna fuga degli iscritti. Nel triennio 2015-2017, gli associati Cisl cresciuti di oltre diecimila tra i lavoratori attivi"

    Continua...

  • Crollo GenovaFurlan:

    Crollo Genova
    Furlan: "Basta polemiche. Bisogna pensare al futuro di Genova e sostenere l’economia della Liguria"

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Lavoro. Furla: "Situazione grave in molte aziende. Di Maio apra confronto con sindacati confederali su ammortizzatori, e politiche attive"

Roma, 24 settembre- “Sostegno e condivisione della Cisl alla mobilitazione di Fim, Fiom e Uilm. La situazione è oggi molto... continua

Ammortizzatori sociali. Sbarra: "Il Governo apra urgentemente un tavolo con il sindacato. Servono risposte per le decine di migliaia di lavoratori ad alto rischio sociale"

Roma, 23 settembre 2018 - "Sugli ammortizzatori sociali siamo ormai vicini a un pericoloso punto di non ritorno: o si... continua

Casalino. Furlan: "A nessuno è permesso minacciare ed insultare chi fa il proprio dovere al servizio del paese"

22 settembre 2018 - “I dirigenti ed i funzionari pubblici hanno bisogno di certezze e di garanzie da parte delle... continua

Sicurezza. Morti due lavoratori dell’ Archivio di Stato di Arezzo. Furlan: "Un'altra tragedia inaccettabile che addolora ed indigna tutti i lavoratori"

Roma, 20 settembre 2018 - “Profondo cordoglio della Cisl alle famiglie dei due lavoratori pubblici di Arezzo morti sul lavoro... continua

Lavoro. Sbarra: "Riduzione cig effetto della ripresa ma anche delle minori possibilità di utilizzo. Chiesto incontro al Ministro Di Maio su ammortizzatori sociali e politiche attive"

Roma, 20 settembre 2018 - "Continuano a ridursi le ore autorizzate di cassa integrazione, in parte per effetto del miglioramento... continua

Labor TV

Intervento di Annamaria Furlan a RaiNews24 sulla manovra economica

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • "Conte ci ascolti, meno tasse sul lavoro e le pensioni". Intervista ad Annamaria Furlan, "Il Giornale" del 21 settembre 2018

    furlan2018bis21 settembre 2018. "Lavoratori dipendenti e pensionati, insieme, rappresentano oltre  il 75% del nostro erario. Da tanto tempo che, come Cisl, chiediamo una riforma fiscale amica del lavoro che agevoli le imprese che investono in occupazione e in ricerca. Allo stesso modo, chiediamo un fisco meno pesante sulle buste paga dei lavoratori e sulle pensioni  degli anziani. Credo che la manvora debba dare un segnale chiaro per mettere la crescita al centro: si può fare un progetto per tappe".  E alla domanda sul superamento della legge Fornero  con l'introduzione di quota 100, Furlan risponde "Quota 100 con 62 anni di età pensionabile e 41 anni o 41 e mezzo di contrbuti come secondo canale di uscita è una buona base di partenza che il Governo deve discutere con le parti sociali. Ci sono due aspetti da risolvere: creare una pensione di garanzia per i giovani e garantire un'uscita alle donne, soprattutto del Mezzogiorno, che non riescono ad arrivare a 38 anni di contrbuti". (...) "Mi auguro che si possa aprire un confronto, ma ormai Conte ha superato i tre mesi dall'insediamento e non ha mai incontrato le parti sociali. La Legge di Bilancio sarebbe una buona opportunità".

FOCUS

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Puglia. Cisl: Piano regionale su Politiche Sociali ha bisogno di partecipazione

Bari, 14 settembre 2017. Al Convegno organizzato domani dalla Regione Puglia alla Fiera del Levante diremo che il cambiamento di rotta non c’è stato“La partenza non è delle migliori: il ruolo di coordinamento che la Regione Puglia dovrebbe esercitare sulle Politiche Sociali in questi anni non ha funzionato nel rapporto con gli Ambiti Territoriali". In Puglia abbiamo avuto 45 modelli diversi di intervento, con diversificati e non omogenei livelli di prestazioni sociali, esattamente quanti sono gli Ambiti. Le politiche di governance previste nel 1° Piano Regionale si sono affermate deboli, soprattutto nei livelli territoriali, dove la partecipazione si è dimostrata una finzione, il più delle volte il confronto è stato, tranne in alcuni casi isolati, eluso o ancor peggio scientemente negato (a Bari su 14 Ambiti Territoriali solo due hanno promosso sessioni di concertazione e confronto sui Piani Zonali). Ad un giorno esatto dal Convegno organizzato dalla Regione Puglia alla Fiera del Levante sul Piano Regionale delle Politiche Sociali 2017 – 2020, la Cisl Puglia con le sue categorie della Funzione Pubblica e dei Pensionati, dei Servizi e le Cisl provinciali, alla fine di una riunione preparatoria alla partecipazione del Convegno del 15 settembre, anticipa quanto diranno i propri rappresentanti invitati ad intervenire alla giornata di approfondimento regionale. “Nel documento inviatoci dalla Regione Puglia – osserva la Cisl – non abbiamo trovato gli elementi attesi di innovazione organizzativa e sociale. Nella prima stesura del Piano Regionale delle Politiche Sociali non si trova ancora nulla in direzione del rafforzamento del sistema di governance e di concertazione territoriale. La Cabina di Regia dei responsabili di Piano, ad esempio, – insiste la Cisl – non ha dato i frutti sperati e, senza alcuna possibilità di essere smentiti, non è riuscita a far crescere la cultura della "partecipazione" e non ha aiutato a promuovere le buone pratiche. L’ultima lettera inviata alla Regione da Cgil Cisl Uil territoriali di Bari, Bat e Foggia, lamenta proprio la mancanza di confronto con numerose amministrazioni comunali dei territori a cavallo delle province citate, quando la Regione ha un preciso ruolo di coordinamento di queste attività fondamentali per i cittadini. È paradossale – insiste la Cisl – che da un lato la Regione Puglia insista sulla ‘Casa della Partecipazione’ e dall’altro eluda il confronto”. La Cisl di Puglia, la Cisl Funzione Pubblica, la federazione dei Pensionati Cisl, la Fisascat Cisl e le Cisl di Bari-Bat, di Lecce, di Taranto Brindisi e di Foggia sottolineano che “se la partecipazione deve essere intesa solo come una finzione preferiamo non partecipare ai tavoli e alle Cabine di regia e affidarci alla nostra autonomia di iniziativa”. Anche sul Reddito di Dignità regionale, e sul Reddito d’Inclusione approvato dal Consiglio dei Ministri a fine agosto, la Cisl chiede un confronto vero per andare oltre ogni rischio di autoreferenzialita', evitando derive propagandistiche. C'è bisogno di discutere di come fare interagire le due misure Rei e RED: “alla Regione Puglia chiediamo di ricercare ulteriori risorse per abbassare le soglie di ammissione alla misura regionale rispetto a quella nazionale, in modo da ampliare la platea dei beneficiari, magari anche verso le famiglie che non hanno figli minori e/o quelle monogenitoriali con figli non minori (impegnati in studi universitari); tutto questo attraverso una lotta agli sprechi e alle diseconomie nelle dinamiche della spesa pubblica regionale e locale che porterebbero ad una diversa e più favorevole rideterminazione dei requisiti di accesso al ReD”. Proprio sulla presentazione delle domande per accedere al ReD e al ruolo dei Centri di Assistenza Fiscale (Caf) la Cisl fa presente che gli sportelli al pubblico hanno da subito lamentato la difficoltà di recepimento delle informazioni da dare ai cittadini sugli esiti istruttori correlati all’istanza presentata. “I Caf Cisl hanno evidenziato la difficoltà di accedere alla sezione ‘Consultazione Esiti’ della piattaforma telematica. I nostri operatori – conclude la Cisl – sono sempre più esposti alle giuste insoddisfazioni dei cittadini pur non avendo alcuna colpa; di fatto per responsabilità della Regione i Caf non sono stati messi in condizione di aiutare ed assistere i cittadini. Sull’argomento stiamo valutando la possibilità di rivedere i termini della convenzione siglata con la Regione Puglia, se gli impegni organizzativi assunti non verranno mantenuti”.

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

Uni Global Union, accordo globale per i lavoratori Bnp Paribas

Congedo parentale retribuito, assicurazione sulla salute e sulla vita, libertà sindacali, severi controlli anti-molestie: sono alcuni dei punti chiave dell'intesa...

Il Pil 2017 rivisto al rialzo a +1,6%, il deficit al 2,4%

Lavoro, Furlan (Cisl): reddito di cittadinanza non deve essere solo sussidio. Manovra, il ministro dell’economia Tria: parlare di pace fiscale...

Premio Ferrero, dolce risultato

Sono oltre 2mila euro ad entrare nelle buste paga dei 6mila dipendenti del colosso dolciario.A siglare il rinnovo dell’accordo la...

Auto, l’estate mette le ali al mercato Ue

Bene luglio, ma il boom è ad agosto: + 30%. A spingere gli acquisti le nuove regole sull’omologazionein vigore...

StMicroelectronics, raggiunto rinnovo: premio di risultato più ricco

Nell’intesa anche aumento dei permessi per conciliare tempi di vita-lavoro e miglioramento assistenza sanitaria integrativa. Tra i punti fermi...

CONQUISTE DEL LAVORO

Uni Global Union, accordo globale per i lavoratori Bnp Paribas

Congedo parentale retribuito, assicurazione sulla salute e sulla vita, libertà sindacali, severi controlli anti-molestie: sono alcuni dei punti chiave dell'intesa...

Il Pil 2017 rivisto al rialzo a +1,6%, il deficit al 2,4%

Lavoro, Furlan (Cisl): reddito di cittadinanza non deve essere solo sussidio. Manovra, il ministro dell’economia Tria: parlare di pace fiscale...

Premio Ferrero, dolce risultato

Sono oltre 2mila euro ad entrare nelle buste paga dei 6mila dipendenti del colosso dolciario.A siglare il rinnovo dell’accordo la...

Auto, l’estate mette le ali al mercato Ue

Bene luglio, ma il boom è ad agosto: + 30%. A spingere gli acquisti le nuove regole sull’omologazionein vigore...

StMicroelectronics, raggiunto rinnovo: premio di risultato più ricco

Nell’intesa anche aumento dei permessi per conciliare tempi di vita-lavoro e miglioramento assistenza sanitaria integrativa. Tra i punti fermi...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa