Toscana. Sindacati dei trasporti regionali: altissima partecipazione dei lavoratori ferroviari toscani

Firenze, 19 settembre 2017. “Iniziativa promossa da Filt-Cigl, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast, Ugl e Orsa della Toscana dopo l'aggressione di un capotreno. E proprio nel giorno dello sciopero si è verificata un'altra aggressione, stavolta in Valdarno Lo sciopero di oggi ha registrato una partecipazione altissima dei lavoratori di Trenitalia, raggiungendo nel settore di Protezione Aziendale di RFI quasi la totalità degli addetti. A questa forte presa di posizione dei lavoratori dovrà corrispondere una risposta aziendale e istituzionale concreta alla problematica legata alle aggressioni al personale. Le Segreterie Regionali e le RSU/RLS, ovviamente, esprimono grandissima soddisfazione per la riuscita dello sciopero e sanno che questo consenso dovrà servire ancor di più, per spronare tutti gli attori (Regione, Prefetture, Aziende) a far sì che questi gravi atti di violenza non si verifichino più. Proprio durante la preparazione dello sciopero, nella tarda serata di ieri sera, un altro episodio di aggressione ai danni di un Capo Servizio Treno si è verificato in Valdarno. Spintoni e sputi da parte di un viaggiatore sono stati rivolti al Ferroviere che stava svolgendo le proprie mansioni. Su questo tema, non abbasseremo mai l’attenzione”. Così in una nota unitaria Filt, Fit, Uilt, Fast, Ugl, Orsa della Toscana.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa