Toscana. Vertenza Malo (Campi Bisenzio), domani sciopero e presidio davanti al Ministero

Firenze, 27-9-2017 - “Facciamo sciopero perché riteniamo poco credibile il Piano industriale,  inoltre non condividiamo le idee dell'azienda. Non servono soluzioni fantasiose costruite al solo fine di ottenere la Cassa integrazione straordinaria. Chiederemo garanzie sul mantenimento dei livelli occupazionali e per la riqualificazione degli stabilimenti di Campi e Piacenza”. Così  Filctem Cgil e Femca Cisl Firenze in una nota in merito allo sciopero di domani sulla vertenza Malo (Campi Bisenzio). La crisi della ditta di cashmere di Campi Bisenzio sarà il tema di un incontro al Ministero del lavoro a Roma (via Fornovo, ore 10:30, sarà presente anche un rappresentante dell’azienda). I lavoratori di Malo, riuniti in assemblea stamattina nella sede di Campi Bisenzio, hanno deciso uno sciopero di 8 ore per la giornata di domani ed è stato organizzato un pullman per andare a Roma: qui ci sarà un presidio in concomitanza dell'incontro. Spiegano i lavoratori:

 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.