Puglia. Tavolo sulla Tap a Palazzo Chigi: un ulteriore passo di avanzamento per la realizzazione

29  settembre 2017.  Secondo tavolo sulla Tap a Palazzo Chigi tra i Ministri Claudio De Vincenti, Teresa Bellanova , le organizzazioni sindacali Cgil Cisl Uil Ugl, la Confindustria, i massimi dirigenti della Snam e della Tap ed il rappresentante della Regione Puglia si è parlato di valutazione dei progetti di sviluppo che accompagneranno la realizzazione dell’importante infrastruttura. Il rappresentante della Regione Puglia ha precisato di essere presente alla riunione in qualità di uditore, mentre il comune di Melegnano, seppur invitato, non ha mandato alcun rappresentante. Il Ministro Claudio De Vincenti ha precisato che l’importante opera infrastrutturale si farà a fronte dell’esito positivo di tutte le procedure democratiche ed istituzionali che hanno accompagnato la valutazione e l’autorizzazione dell’opera che ha una fondamentale importanza per l’economia del Paese. Ma nello stesso tempo il Governo vuole impegnare le società Snam e Tap per un forte impegno aggiuntivo affinché la realizzazione dell’opera rappresenti anche un diretto beneficio per lo sviluppo del territorio. Angelo Colombini, Segretario confederale della Cisl, nel riconoscere la validità delle proposte avanzate dalle aziende che hanno predisposto delle interessanti ipotesi di progetti che spaziano dall’ambiente, all’agricoltura, alla pesca, ai rifiuti ed al potenziamento della rete di distribuzione del gas metano per favorire la diffusione di un combustibile meno inquinante e più economico del diesel, ha chiesto che le aziende, Snam e Tap, definissero a breve i tempi di realizzazione dei diversi progetti e l’impegno di spesa con l’evidenza delle ricadute anche occupazionali. Altri colleghi del sindacato hanno chiesto di alzare la quota dei lavoratori locali che parteciperanno alla realizzazione dell’opera e di considerare anche la richiesta di uno sconto sulla bolletta elettrica dei cittadini. 

Sempre la Cisl ha chiesto alla regione Puglia, che sta aggiornando il piano energetico regionale puntando alla decarbonizzazione del sistema energetico pugliese, di cogliere e sfruttare al massimo le sinergie con il gas che arriverà tramite la Tap perché un vero piano di decarbonizzazione fondato sulle energie rinnovabili, di cui la Puglia già oggi detiene un primato nazionale, ha bisogno per la sua realizzazione di un contributo decisivo del vettore gas almeno per i prossimi 30 -40 anni. A conclusione dell’incontro è stato condiviso il programma dei lavori proposto dal Ministro De Vincenti. In preparazione del prossimo incontro in programma l’11 ottobre prossimo, sempre presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, tutti soggetti presenti avanzeranno per email richieste, suggerimenti, proposte per le azioni di sviluppo del territorio. La Cisl è impegnata a dare maggiore concretezza e certezza di realizzazione a ipotesi di attività che possano contribuire a segnare unasvolta nel fabbisogno di sviluppo e di lavoro del territorio salentino, recuperando un dialogo costruttivo non solo con i lavoratori ed i cittadini di Melegnano, ma anche con le istituzioni del territorio. 

Leggi anche:

Tap: Colombini: Tap: Colombini: "Bene incontro su sostegno della Puglia"
Roma, 20 ottobre 2017. "Costruttivo l'incontro tenutosi ieri presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, alla presenza del Ministro De Vincenti e...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.