Lombardia. Cisl e Anolf a sostegno di una riforma del T.U. sull'immigrazione

29 settembre 2017. Cisl e Anolf Lombardia hanno lanciato, nel corso del convegno "Legge, non parole" un percorso di inziative nei territori a sostegno di una riforma complessiva del testo unico sull'immigrazione e per una normativa organica sull'accoglienza e l'integrazione dei cittadini migranti. Da tempo  il sindacato denuncia le gravi carenze della normativa attuale e l'esigenza di dare risposte organiche problematiche dei migranti.
"Nelle prossime settimane Cisl e Anolf avvieranno una serie di iniziative di informazione nei territori sulle problematiche dell'immigrazione, con l'auspicio che nella prossima legislatura si possa trovare un percorso condiviso", ha sottolineato Ugo Duci, segretario generale Cisl Lombardia, concludendo il convegno. Il presidente di Anolf Lombardia, Luis Lageder, ha sottolineato la necessità di uscire dall'approccio emergenziale nell'affrontare i temi dell'immigrazione. "E' necessario definire regole e percorsi che tengano conto della situazione attuale, che innovino una normativa che oltre ad essere datata ha prodotto un sistema inefficace e discriminatorio – ha detto Lageder -. Il fenomeno migratorio non può più essere considerato un'emergenza, occorre regolare in modo organico il tema della cittadinanza, dell'inserimento al lavoro, degli aspetti previdenziali, del welfare".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.